domenica 1 dicembre 2013

Roswell Rudd - Trombone For Lovers

Roswell Rudd è attualmente oggetto di trattamento per il cancro alla Sloan Kettering. Domenica scorsa al Le Poisson Rouge di New York, il grande trombonista ha celebrato la pubblicazione del suo nuovo album Trombone For Lovers che presenta un gruppo di musicisti illustri. L'incasso del concerto è stato devoluto in beneficenza per aiutare a sostenere le ingenti spese mediche.


E' incredibile come ascoltare una canzone ti possa riportare indietro nel tempo o nello spazio. Un refrain o una melodia riesce a far scintillare un'immagine del passato, così come le emozioni di quel particolare momento.
Il leggendario trombonista Roswell Rudd ha messo insieme un insieme di pezzi che hanno avuto questo effetto su di lui. I pezzi scelti sono diventati degli standard di canzoni americane, la maggior parte delle quali derivanti dai suoi ricordi dell'infanzia, quando cantava quelle canzoni a scuola o in chiesa. 
Trombone for Lovers ha messo insieme non solo una splendida collezione di musica, ma anche un enorme assortimento di talento musicale, tra cui John Medeski, Bob Dorough e Steven Bernstein.
Rudd condivide il suo amore per gli standard da molti anni. E' stato un campione della musica del primo jazz, Thelonious Monk e Herbie Nichols. Ma Rudd ha aggiunto anche diversi pezzi folk al suo repertorio, tra cui "Danny Boy" nella sua registrazione più recente, Trombone Tribe; Trombone for Lovers presenta un mix di jazz, rock & roll, R & B, gospel, country e swing.
Su Trombone for Lovers, Rudd ancora una volta ha riunito un fantastico gruppo di musicisti; l'organista John Medeski (di Medeski, Martin & Wood), il bassista Richard Hammond e il batterista Aaron Comess. Tra gli ospiti ci sono il trombettista Steven Bernstein (Sex Mob), il violinista Michael Doucet (BeauSoleil), il bassista Ira Coleman, i chitarristi Rolf Sturn e Gary Lucas insieme ai cantanti Bob Dorough, Fay Victor e Heather Masse.
L'album inizia con "Ghost Riders in the Sky" di Stan Jones, una versione vivace e ricca di soul di un classico cowboy. "Here, There & Everywhere" di John Lennon e Paul McCartney include la voce meravigliosamente idiosincratica di Bob Dorough, oltre all'organo lussureggiante di Medeski. 
Baby, It’s Cold Outside” di Frank Loesser ha delle tinteggiature gospel, portate da Bernstein e Rudd in un toccante duetto. La vocalist Fay Victor presta il suo talento in una toccante versione, intrisa di blues, di "Trouble In Mind" di Richard Jones, seguita da una percussiva parata di New Orleans su “Struttin’ with Some Barbecue.” 
"Sleepwalk", classico del 1950 di Santo e Johnny Farina, è resa come una ballata laconicamente lussureggiante. Doucet e Sturm si uniscono a Rudd sullo standard di Joseph Kosme, "Autumn Leaves" in un trio minimale ma ricco di swing, seguito da una versione opportunamente groovy di "Green Onions" di Booker T. Jones, con Bernstein e Gary Lucas. 
"Tennessee Waltz" di Redd Stewart e Pee Wee King, vede il trombonista con Doucet e Sturm per una tranquilla riproposizione del classico Western. Una enfatica versione di "Come Sunday" di Ellington è seguita da una versione elegiaca di "Unchained Melody".
September Song” di Weill e Anderson è resa amerovolmente dal trio Doucet, Sturm e Rudd prima del country swing di Verna Gillis e Rudd, “Funky Little Sweet Thing,”, con la voce melodiosa di Heather Masse. 
La registrazione si conclude con una suite, composta da una moltitudine di arrangiamenti di "Joe Hill" di Alfred Hayes e Earl Robinson, che presentano il NYC Labor Chorus, il pianista Dennis Nelson ed il rapper Reggie Bennett.
Un esecutore di gusto eclettico ed ampiezza stilistica, Roswell Rudd ci ha donato una intrigante registrazione di musica che ha avuto un impatto su di lui. 
Trombone for Lovers è un omaggio a una vita passata ad ascoltare ed amare la musica, attraverso la collaborazione di un eclettica formazione di amici musicisti.

Nessun commento:

Posta un commento