giovedì 5 dicembre 2013

Il tour italiano di Emmet Cohen

Dopo il fortunato tour, svolto lo scorso marzo, con il quale hanno girato varie province del sud Italia, dopo le tre date estive tra la Campania e la Basilicata e dopo le varie esibizioni negli Stati Uniti d’America, Emmet Cohen, giovane pianista americano, si riunirà ancora una volta con Giuseppe Venezia contrabbassista lucano, direttore artistico del Basilijazz ed Elio Coppola batterista partenopeo, direttore artistico del Jazz Inn Capri,  per esibirsi in un nuovo tour che si terrà nel mese di dicembre.


I concerti avranno inizio da venerdì 13 a Napoli e continueranno, girando il meridione con tappe nelle province di Caserta, Avellino, Bari, Cosenza e Reggio Calabria, fino al 29.
In questo tour i tre musicisti promuoveranno l’album Infinity, realizzato al termine della prima esperienza insieme nella quale hanno proposto un progetto musicale costituito da standards del jazz riarrangiati da loro e composizioni originali.
Da questo repertorio, da questa esperienza, che ha portato i musicisti a vivere per tanti giorni a stretto contatto, non solo sul palco ma anche nel quotidiano e dalla loro passione per la musica è stato realizzato un album il cui titolo è “Infinity”, pubblicato dalla Skidoo Records.
Le otto tracce racchiuse nel cd sono frutto di una musica che dal nulla è cresciuta fino a diventare una vita intera. Un po’ come una pianta che dal seme nasce e poi si sviluppa. Questo trio suona così, dando vita alla musica e colpendo l’anima.
Emmet Cohen, giovane prodigio del piano, suona con la maturità e la confidenza di un veterano nonostante abbia solo ventiquattro anni.
La grande padronanza dello strumento e l'innovativo palato armonico ne fanno uno dei più richiesti musicisti della scena jazz della Grande Mela, dove si esibisce regolarmente condividendo il palco con grandissimi musicisti come Christian McBride, Joshua Redman, Maceo Parker, Billy Hart, Patty Austin, Carl Allen, Lewis Nash, solo per citarne alcuni.
Cohen si avvicina alla musica a soli tre anni cominciando un percorso di studi classici conclusi in accademie come la University of Miami e la Manhattan School Of Music.
Si è esibito nei più importanti jazz club e jazz festival del mondo tra i quali ricordiamo Monterey Jazz Festival, North Sea Jazz Festival, Bern Jazz Festival.
Nel 2008 vince il premio Downbeat Award come miglior solista di jazz premio che lo ha portato ad essere scelto come pianista per The Jazz Band of America.
Nel 2009 vince il premio d'argento al NFAA Clifford Brown/StanGetz Fellowship. Nel maggio del 2011 vince il Downbeat Student Music Awards sia nella categoria Best Jazz Combo che nella categoria Best Jazz Soloist.
Nel settembre dello stesso anno si classifica terzo a quello che è considerato uno dei più prestigiosi premi che riguardano il mondo del Jazz, il Thelonious Monk International Piano Competition.

Ecco le date del tour:
13 dicembre 2013 - Music Art - Napoli
14 dicembre 2013 - Circolo Nautico Posillipo - Napoli
15 dicembre 2013 - Teano Jazz Festival - Teano
16 dicembre 2013 - La Sosta Jazz Club - Villa San Giovanni (Rc)
17 dicembre 2013 - Bari Jazz Festival - Bari
19 dicembre 2013 - Barrio Alto Jazz Club - Marigliano (Na)
20 dicembre 2013 - Around Midnight - Napoli (/w Walter Ricci)
21 dicembre 2013 - Club I Senzatempo - Avellino
22 dicembre 2013 - Triggiano Jazz Festival - Triggiano (Ba)
23 dicembre 2013 - Beluga Sky Bar - Napoli
26 dicembre 2013 - Jazz Club Campi Flegrei - Bacoli (Na)
27 dicembre 2013 - Pozzuoli Jazz Winter 2013 - Pozzuoli (Na)
28 dicembre 2013 - Tari Jazz Restaurant - Laurignano (Cs)

Nessun commento:

Posta un commento