giovedì 7 novembre 2013

"The Mosaic Project" w/ Dianne Reeves - XV Festival Internacional Jazz San Javier 2012 (video)

Questo video riprende integralmente il concerto della grande Terri Lyne Carrington, registrato il 14 luglio 2012 al Festival Jazz di San Javier in Spagna. Per l'occasione la batterista ha presentato il suo "The Mosaic Project" accompagnato da una formazione che comprendeva Dianne Reeves alla voce; Tineke Postma al sax; Tia Fuller al sax; Nir Felder alla chitarra; Helen Sung al piano e Joshua Hari Brozoski al basso.

Foto tratta dal sito di T.L. Carrington

La compositrice, vocalist e batterista Terri Lyne Carrington si è aggiudicata il Grammy award per il suo album “The Mosaic Project”: una collaborazione tutta al femminile con molte altre artiste di grande calibro.
“Malgrado sia un mio progetto, sono le personalità, le vite e il talento di tutte queste donne che rendono il progetto così speciale”, ha dichiarato la Carrington in una dichiarazione sul proprio sito web.
In questo progetto ha riunito in una straordinaria collaborazione artiste del calibro di Dianne Reeves, Dee Dee Bridgewater, Nona Hendryx, Cassandra Wilson, Esperanza Spalding, Helen Sung, Tineke Postma, Geri Allen, Patrice Rushen, Ingrid Jensen, Sheila E.,  e  Gretchen Parlato. Oltre ad altre nove collaboratrici, fra cui un cameo della celebre icona, l’attivista per i diritti civili degli afroamericani Angela Davis.
In quello che è il suo quinto album, Terri Lyne Carrington continua il suo percorso musicale visionario e di artista capace di aggregare artisti di diversi stili in un jazz eclettico che incorpora elementi di correnti del jazz quali il bebop, oltre a soul, funk e molto altro.
La musica prodotta, aderisce alle tradizioni del jazz, ma si rivolge ad un pubblico molto più ampio.
La Carrington proclama:  “The Mosaic Project è un meraviglioso raduno di grande artisti donne, senza dubbio un gruppo che offre un punto di vista musicale comune ma nel contempo diverso e articolato su molti punti di vista diversi”.
Questo album, con la fortissima selezione di musiciste,  dalla pianista  Helen Sung alla percussionista Sheila E., alla contrabbassista Esperanza Spalding, costituisce una forte affermazione sul merito femminile nel mondo del jazz,  a grande maggioranza maschile.
Alcuni critici hanno rimarcato come il solo sforzo di radunare 21 cantanti e musiciste di questo calibro è di per se già un successo, ma quanto realizzato è così ricco di anima che si noterebbe indipendentemente dal fatto che sia espressione del genere femminile.
Noi ne approfittiamo per raccogliere la sfida implicita a guardare con maggiore attenzione alla produzione musicale al femminile nel jazz.
(Fonte Dove Concerti)

Ed ecco il video di questo fantastico concerto:
  

Nessun commento:

Posta un commento