giovedì 14 novembre 2013

La tourneè italiana di The Bad Plus

Il celebre trio The Bad Plus sarà prossimamente in giro per l'Italia per un tour di ben nove date, che attraverserà da nord a sud tutto il nostro Paese. 

Foto tratta dal sito ufficiale

The Bad Plus, è una formazione che ha sempre cercato, in un mondo del jazz spesso troppo conformista, di mescolare le carte, di rompere gli schemi precostituiti, attingendo ad un repertorio non rigorosamente jazzistico, ed allargando così l’idea del trio ad un modo di pensare la musica davvero a 360 gradi. 
Ciò ha consentito al pianista Ethan Iverson, al contrabbassista Reid Anderson ed al batterista Dave King di raggiungere un pubblico vasto ed eterogeneo, senza mai cedere a compromessi, ma proponendo una musica sempre originale ed altamente creativa. 
Il debutto discografico del trio avviene nel 2001 con l’etichetta spagnola Fresh Sound, ma già l’anno dopo The Bad Plus viene notato dalla Columbia, con cui incide tre dischi, da «These are the Vistas», del 2003, a «Suspicious activity?», del 2005. 
Ma per una musica che combina elementi di jazz d’avanguardia con influenze pop e rock, sfuggendo ad ogni classificazione di genere, il rapporto con una major non poteva durare a lungo. Dopo la rottura del contratto discografico e due anni di salutare pausa, il trio torna in studio nel 2007 per registrare «Prog». 
Se nel campo delle cover (hanno suonato brani dei Nirvana e di Ornette Coleman, dei Queen e di Rodgers/Hart) i tre musicisti avevano dato prova di capacità fuori del comune, regalandoci vere e proprie perle, nel campo della composizione alternavano buoni momenti ad altri in cui sembravano andare sin troppo nella direzione della provocazione e dell’ironia.
Ma negli ultimi due lavori, specie nel più recente «Made possible», composto quasi esclusivamente da brani originali, sembra ci sia stata una decisa crescita decisa in tal senso, frutto di un approccio molto diretto alla materia sonora, affrontata sempre con energia e grande senso di avventurosa narratività, con improvvisi cambi di tempo ed istantanee esplosioni sonore. 
I The Bad Plus, veri e propri “iconoclasti musicali”, sono riusciti, grazie anche ad un magistrale “interplay”,  a raffigurare nella cornice di una delle più classiche formazioni del jazz, il trio piano–basso–batteria, lo spirito della post modernità.

Ecco le date del tour:

Novembre
22 - Bologna - La Scuderia
23 - Ferrara - Jazz Club Il Torrione
24 - Mestre - Sala Candiani
25 - Osimo - Teatro Comunale
26 - Ancona - Teatro La Nuova Fenice
27 - Palermo - Sala Paul Motian
28 - Vicenza - Bar Borsa
30 - Roma - Casa del Jazz

Dicembre
01 - Vasto - Teatro Rossetti

Nessun commento:

Posta un commento