lunedì 21 ottobre 2013

Umbria Jazz Winter

Umbria Jazz Winter, è iniziato il countdown: cinque giorni di pure sonorità jazz che trasformeranno Orvieto nella cittadella della musica. Dal 28 dicembre al 1° gennaio, come da vent’anni a questa parte, sulla rupe non è dicembre se non c’è Ujw. 


E’ stato presentato ufficialmente stamattina in conferenza stampa dal patròn Carlo Pagnotta il cartellone di eventi che promettono un’altra edizione – la ventunesima - da incorniciare. Più di cento gli appuntamenti che, secondo una formula ormai collaudata, porteranno in città nomi unici nel panorama del jazz italiano.
«Un programma straordinario e di qualità – ha esordito Pagnotta - mi piace pensarla un’edizione laboratorio. Nonostante questi tempi difficili ringrazio Orvieto per aver mandato in porto un programma di questa portata».
Nel parterre di ospiti, infatti, ci sono nomi della musica come quelli di Christian McBride, contrabbassista di punta del jazz statunitense con gli Inside Straight, due giovani, ma già affermate, come la cantante Cecile McLorin Salvant e la sassofonista Melissa Aldana, i clarinettisti Ken Peplowski, Evan Christopher e Anat Cohen, insieme in un particolarissimo progetto, Joe Locke, con Warren Wolf.
Di qualità la presenza italiana, con Enrico Rava, Paolo Fresu con Uri Caine, Rosario Giuliani, Fabrizio Bosso. Serata conclusiva in collaborazione con Musica Jazz e il “Top Jazz 2013”, i migliori musicisti vincitori del referendum indetto annualmente dalla più prestigiosa rivista jazz italiana.
«Un fortunato connubio – ha ribadito il sindaco Antonio Concina - tra turismo e spettacolo di qualità. La crisi c’è, ma Umbria Jazz Winter è un punto fermo nella realtà socio-culturale della città e dell’Umbria».
Ujw #21 organizzata dalla Fondazione Umbria Jazz, teatro Mancinelli e Associazione TeMa è sostenuta da vari soggetti istituzionali e privati. Accanto al Comune di Orvieto: Fondazione Cro, Cassa di Risparmio di Orvieto, Ca, mera di Commercio di Terni. Tra le aziende: EnelCoop, Perugina, Allianz, Engineeering, Poste Italiane, Gruppo Cramst, Strada dei Vini Etrusco Romana, ai quali si stanno aggiungendo Nestlè ed altri sponsor. Media partner la stazione radio americana Wbgo tra le più importanti per la musica jazz. Tra i sostenitori istituzionali anche la Regione Umbria che contribuirà con una cifra di circa 100.000 euro.
Il manifesto di Ujw quest’anno è stato realizzato da Salvatore Ravo.
(Fonte Il Messaggero)

Nessun commento:

Posta un commento