martedì 8 ottobre 2013

Padova Jazz Festival

Padova Jazz Festival, uno degli appuntamenti musicali di maggior prestigio e successo che si svolgono annualmente nella città del Santo, presenta la sua sedicesima edizione dal 11 al 16 novembre 2013. 


Promosso e sostenuto dall’Assessore alla Cultura del Comune di Padova Andrea Colasio e organizzato dall’Associazione Miles di Gabriella Piccolo Casiraghi, ancora una volta invita jazzisti di fama mondiale accanto ad artisti locali ed emergenti, tra teatri e locali della città, per dare vita ad una settimana da vivere intensamente a ritmo di jazz.
La rassegna inizia all'Auditorium S. Gaetano con due interessanti proposte di musicisti italiani: il trio del padovano Ruggero Robin e il trio pugliese di Pierluigi Balducci che avrà come ospite prestigioso Javier Girotto.
Quindi in collaborazione con Gabriele Vianelli di Veneto Jazz, il progetto con l'Orchestra di Padova e del Veneto che assieme al trio di Enrico Pieranunzi, con Luca Bulgarelli e Mauro Beggio, aprirà le tre serate al Teatro Verdi, sotto la direzione di Paolo Silvestri. Un concerto per strumento solista e orchestra articolato su brani originali, composti da Silvestri per l'occasione, e nuovi arrangia-menti di pagine di maestri della musica italiana come Trovajoli e Morricone.
La seconda serata presenterà due set incredibili con il piano solo di Abdullah Ibrahim ed il trio di Christian McBride con Christian Sands ed Ulysses Owens.
Nella serata finale di sabato ci sarà il quartetto guidato da Antonio Faraò con musicisti di grande spessore quali Joe Lovano, Ira Coleman e Billy Hart.
Come sempre ci saranno eventi collaterali diversi ed interessanti dove la fotografia avrà una visibilità importante, con la mostra alle Scuderie a Palazzo Moroni e una piccola esposizione all'Hotel Plaza.
La vera novità di quest'anno sarà, con il suggerimento dell'amico Enzo Capua, il gemellaggio con lo "Smalls Jazz Club" di New York che la farà da padrone sul palcoscenico dell'ormai riconosciuto spazio club all'Hotel Plaza con il trio di Spike Wilner che si esibirà affiancato da Yotam Silberstein e Paul Gill, e dove si alterneranno anche ospiti a sorpresa.

Nessun commento:

Posta un commento