lunedì 21 ottobre 2013

Giorgia Barosso feat. Fabrizio Bosso - Stories Yet to Tell

Stories Yet to Tell è il titolo del nuovo lavoro discografico della cantante Giorgia Barosso, pubblicato recentemente dall'etichetta Raffinerie Musicali. Il progetto nasce dalla collaborazione con il pianista Mario Zara, e propone un repertorio composto da brani inediti e standard jazz riarrangiati con sonorità moderne, pur mantenendo una forte matrice jazz.


La formazione dell'album è composta da musicisti affermati sul panorama del jazz italiano da molti anni: Giorgia Barosso alla voce, Fabrizio Bosso alla tromba, Riccardo Bianchi alle chitarre, Mario Zara al pianoforte & Rhodes, Marco Antonio Ricci al contrabbasso e Michele Salgarello alla batteria.
Nell'album ritroviamo alcuni standard jazz riarrangiati da Mario Zara con differenti colorazioni: una versione funk e per certi versi quasi gospel di “Love For Sale”, un arrangiamento molto delicato, quasi a ricordare una ninna nanna, di “But not for Me”, un “Time After Time” molto ritmico e accattivante, un elegante “Oh Lady Be Good” e un moderno e graffiante “Come Rain or Come Shine”.
I testi dei brani inediti sono stati scritti da Giorgia Barosso mentre la parte musicale è nata dalla collaborazione di Giorgia Barosso e Mario Zara ad eccezione di “I”, scritto da Mario Zara, che può essere inteso come il brano più strumentale dell'album. 
Fra gli inediti ritroviamo l'atmosfera noir di “Stories Yet To Tell”, la colorazione eterea e mistica di “Crystal Glow” e la delicata energia di “Shadow of Sound”.
Ognuno di noi ha delle storie ancora da raccontare...ed è bello poterlo fare con la musica.



Nata a Parma il 27 luglio 1971, Giorgia Barosso studia pianoforte al Conservatorio “A.Vivaldi” di Alessandria e canto jazz ed improvvisazione vocale al Centro Professione Musica di Milano come allieva di Tiziana Ghiglioni.
Nel 1989 inizia la sua carriera come vocalist nella formazione Soul C. Band, un organico di undici elementi proponente un repertorio funky-soul e con al suo attivo numerosi concerti in tutta Italia.
Nel 1990 inizia la sua attività di cantante jazz nella formazione B&B Jazz Group, partecipando live nelle trasmissioni di Radio Jazz Milano e riscontrando il parere favorevole di molti musicisti italiani e di numerosi appassionati di jazz.
Nel 1991 inizia la collaborazione con “Live Music Studio” di Alessandria con lo pseudonimo di Giorgia Barrows, per il quale inciderà parecchi singoli di Hi-Energy per il mercato giapponese; sempre negli stessi anni inizia anche la propria attività come compositrice incidendo nel 1993 il suo primo album strumentale dal titolo “Ping Pong Playing” edito da Small Frog.
Nel 1995 si affaccia sullo scenario New Age italiano come compositrice e pianista nell'album “Welcome” edito dall'etichetta italiana Destination New Age, all'interno del quale è autrice di due brani: Eagle e Fantastic Rain; ne risalta subito una forte vena compositiva affiancata da un'attenta ricerca sonora che la porteranno alla realizzazione nel 1997 del suo primo album dal titolo “Waiting for the Comet”, recensito positivamente dalla rivista New Age & New Sound che sceglierà un brano dell'album da proporre in tutte le sue pubblicazioni europee dedicandole un'ampia intervista come artista italiana emergente; alcuni suoi brani verranno successivamente riproposti nella raccolta “Collection” sempre edita da Destination New Age.
Nel 1999 entra a far parte degli “Swingmakers & Giampaolo Casati” una small band proponente un tributo a Duke Ellington, partecipando a numerose rassegne e festival italiani e, sempre nello stesso anno, è ospite, insieme ad Emilio Soana, nell'album latin jazz “Igapo” del chitarrista Pietro Bonelli.
Dal 2000 intraprende un nuovo percorso che la porterà ad una ricerca vocale nuova grazie anche al perfezionamento vocale con la cantante Patrizia Conte e ad una nuova direzione artistica.
Nel 2003 inizia a cantare nel coro gospel “Joy Singer” e in altre numerose formazioni: Wine & Roses 4et, 80 All'ora, Funky Hours, Revox; sempre nello stesso anno realizza interamente le colonne sonore di due cortometraggi editi da Good Luck di Roma: “Il quarto stato” e “La Notte dei Cattivi Pensieri”.
Nel 2009 inizia la collaborazione con il trombettista Luca Calabrese con il quale prenderà vita il progetto “G.Barosso & L.Calabrese 5et” che porterà alla realizzazione dell'album “The Party is On”, presentato con successo in molti affermati jazz club italiani.
Nel 2012 intraprende la carriera di speaker radiofonica ideando la trasmissione “All One Jazz” nel palinsesto di Web Radio Vertigo One, trasmissione proponente la miglior musica jazz italiana correlata da interviste a grandi artisti dello scenario jazz; la trasmissione, ad un anno dalla sua nascita, vanta ormai della collaborazione con la maggior parte delle etichette jazz italiane.
Nel 2013 è nuovamente ospite nell'album “Shag's Airport” di Pietro Bonelli Group ed inizia a collaborare con il pianista Mario Zara.

1 commento: