martedì 15 ottobre 2013

Christian Scott e Kenny Garrett in diretta video questa sera

Questa sera potremo assistere ad una straordinaria serata di jazz dal vivo, con un imperdibile doppio appuntamento in diretta streaming video dal festival Nancy Jazz Pulsation. A partire dalle ore 21,15, potremo ammirare in sequenza ai concerti del quintetto del trombettista Christian Scott e dal quartetto di Kenny Garrett.


Nato a New Orleans nel 1983, Christian Scott ricevette la sua prima tromba a 12 anni come un dono da parte di sua madre e sua nonna. 
Dato che lo zio di Scott era l'ottimo sassofonista Donald Harrison, non fu una sorpresa che Scott divenne ben presto molto abile alla tromba, così bene, infatti, che lo stesso Harrison cominciò a farlo suonare nei suoi concerti. 
Seguendo le orme dello zio, Scott si iscrisse al prestigioso New Orleans Center for the Creative Arts e poi presso la Berklee School of Music di Boston, dove ricevette una borsa di studio. 
In quel periodo fu selezionato per far parte del Berklee Monterey Quartet nel 2004, scelto da quattro dei migliori musicisti della scuola, e suonò al Monterey Jazz Festival. 
Anche se Scott era già apparso sull'album dello zio del 2002, Real Life Stories, fece il suo debutto da solista all'età di 22 anni con Rewind That del 2006 per la Concord Jazz. 
L'album combinava motivi rock e R & B con il jazz moderno, presentando proprio Harrison come ospite, e fu nominato per un Grammy in quello stesso anno. 
Scott ritornò nel 2007 con Anthem, una risposta appassionata alle sofferenze dei suoi compagni di New Orleans dopo l'uragano Katrina. 
Nel 2010, Scott pubblicò il suo terzo album in studio Yesterday You Said Tomorrow
La sua ambizione musicale si è manifestata in maniera espansivo nel 2012 con l'uscita del suo quinto album, il doppio Christian a Tunde Adjuah.
Per l'occasione Scott sarà accompagnato da Corey Fonville alla batteria, Luques Curtis al contrabbasso, Lawrence Fields al piano, e Braxton Cook al sassofono. 

Kenny Garrett è oggi non soltanto uno dei solisti più rappresentativi e originali della scena jazzistica mondiale, ma rappresenta l’ultimo (soltanto in ordine di tempo, però) ad essersi cimentato con grande slancio e creatività con il repertorio coltraniano.
Musicista di grande professionalità e fortemente ispirato, Kenny Garrett è stato uno degli elementi di maggior spicco di quel radicato movimento che a partire dagli anni Ottanta si è rifatto alla più autentica tradizione del be-bop e dell’hard-bop prendendo parte a numerose incisioni discografiche sia in veste di leader che di sideman.
Garrett è nato a Detroit il 9 ottobre 1960, suo padre era un sassofonista tenore e quindi ha respirato musica sin da bambino. 
La carriera di Kenny è decollata quando si è unito all'orchestra di Duke Ellington nel 1978 guidata dal figlio di Duke, Mercer, e, dall’86, facendo parte dei mitici Jazz Messengers capitanati dal batterista Art Blakey. Poi sono arrivate altre collaborazioni di prestigio, tra cui quella con un altro caposcuola della tromba, Freddie Hubbard, con l'orchestra di Mel Lewis e successivamente con il quartetto di Dannie Ricmond facendo musica di Charles Mingus.
Importantissima fu la fondamentale esperienza nel gruppo di Miles Davis, con cui si esibì costantemente a partire dagli anni ’80, fino alla morte del grande trombettista.
Nel 1984 registrò il suo primo album come leader, “Introducing Kenny Garrett”.
Dall'inizio della sua carriera ha inciso 11 album come leader ed ha avuto numerose nomination ai Grammy.
Ha lavorato e inciso, oltre che con Miles Davis, anche con Pat Metheny, McCoy Tyner, Pharoah Sanders, Marcus Miller, Ron Carter, Herbie Hancock, Elvin Jones. Ha vinto un Grammy Award con la Five Peace Band insieme a John McLaughlin, Chick Corea, Christian McBride e Vinnie Colaiuta.
Nel suo ultimo album Pushing The World Away, Garrett rende omaggio a un certo numero di sue influenze, di amici e di eroi che includono Chick Corea (Hey, Chick), Chucho Valdés (Chucho's Mambo), Sonny Rollins (J'Ouvert) e del confidente musicale di Garrett e co-produttore dell'album, Donald Brown (Brother Brown).
Nell'occasione è accompaganto da Vernell Brown al piano, Corcoran Holt al contrebbasso, McClenty Hunter all batteria e Rudy Bird alle percussioni.

1 commento:

  1. Per vedere il concerto di Kenny Garrett vi prego di aggiornare la pagina.

    RispondiElimina