martedì 24 settembre 2013

Intervista a Caro Emerald

Sul sito di Panorama è stata pubblicata un'intervista alla cantante Caro Emerald, che sarà in concerto il prossimo 5 ottobre al teatro Nuovo di Milano, unica data italiana del suo tour. 

Diana Broeders
(Creative Commons)

La 32enne Caroline Esmeralda, con un diploma al Conservatorio di Amsterdam ed una voce che ha incantato il panorama artistico internazionale, sa mescolare le sonorità jazz con influenze pop, mambo e hip hop.
Una capacità che l’ha portata, dopo il successo del primo album Deleted Scenes from the Cutting Room Floor (più di un milione di copie vendute), a suonare nelle location più prestigiose del mondo, come Hampton Court Palace a Londra e l’Isle of Wight Festival.
Il nuovo album si intitola The Shocking Miss Emerald e dalla data di pubblicazione, lo scorso 5 maggio, ha già venduto 35mila copie nella sola Inghilterra, con Tangled Up, il primo singolo, che ha superato il milione di visualizzazioni su Youtube.

Ecco un estratto dell'intervista:
La sua voce limpida e leggiadra ci riporta indietro nel tempo, quando la musica si ballava e si suonava nei jazz club cupi e pieni di fumo. 
"Ho scoperto il mio talento per il canto, quando mi è stata offerta una parte nel musical della scuola dove ho avuto modo di cantare un assolo. La canzone era Dream a Little Dream dei Mama’s and Papa’s e ancora oggi, ogni tanto canto quel brano durante i miei spettacoli".
Nonostante il successo mondiale, Caroline, vero nome dell’artista, è rimasta una ragazza semplice: "In alcuni aspetti la mia vita è molto cambiata, viaggio molto, mi esibisco di fronte a grandi palchi e sperimento cose che non avevo mai fatto prima, come servizi fotografici e spettacoli televisivi. Ma fondamentalmente sono rimasta la stessa persona di un tempo, quando non ero ancora famosa, ho ancora gli stessi amici con cui trascorro il tempo insieme quando non sono in tour, cosa che adoro e che mi aiuta a rimanere quella che sono adesso. Inoltre amo cucinare o semplicemente restare a casa da sola, perché a volte è bello non avere nulla da fare (ride)".
Riguardo al suo secondo album The Shocking Miss Emerald, uscito lo scorso maggio, ci racconta: "I miei produttori Jan e David non solo hanno scritto e prodotto la musica, ma dirigono anche la mia etichetta (Grandmono Records) e quando abbiamo iniziato a lavorare sul nuovo album, avevamo scritto alcune canzoni, ma abbiamo trovato molto difficile trovare un momento per concentrarci solo sulla musica. Così ho pensato che dovevamo scappare da tutto in modo da poterci dedicare esclusivamente sulle canzoni e allora li ho portati a casa mia in Francia. Ho perso un sacco di tempo per convincerli che a casa mia avremmo potuto realmente concentrarci sul lavoro senza alcuna distrazione perché la casa è in una zona molto tranquilla, ma quando siamo arrivati abbiamo scoperto che nelle settimane precedenti aveva fatto un freddo incredibile che aveva congelato tutti i tubi dell’acqua. Inoltre non c'era più legna per il riscaldamento, quindi non abbiamo potuto fare una doccia calda o avere l'acqua corrente! Ero così imbarazzata, non potevamo usare il bagno e siamo rimasti bloccati in una casa gelida. Dopo qualche giorno i tubi si sono scongelati ma abbiamo scoperto che erano scoppiati per il gelo, allagando completamente il soggiorno" spiega...
(Continua a leggere l'intervista sul sito originario)

Ecco un estratto di un concerto di Caro Emerald, registrato nel 2010 al North Sea Jazz Festival:

3 commenti:

  1. Non lo so. Ma secondo me non è male.

    RispondiElimina
  2. fa Pop/Jazz (cito testualmente la cantante da un'intervista alla BBC2 inglese) e comunque è perfetta sotto ogni aspetto. vi consiglio di andarla a vedere live!!! :D

    RispondiElimina