martedì 3 settembre 2013

Gregory Porter - Liquid Spirit

La Blue Note ha annunciato l'uscita il prossimo 17 settembre di Liquid Spirit, il debutto con l'etichetta di Gregory Porter


L'album di 14 tracce è un'ulteriore giustificazione alla rapida salita di Porter ai vertici delle classifiche jazz e R & B tra i cantanti di oggi, e presenta 10 nuovi originali che mettono in mostra l'innato dono di Porter per la scrittura di canzoni struggenti, basate su esperienze personali, con una immediatezza emotiva e facilmente riconoscibile. Inoltre è inclusa una notevole versione dello standard jazz I Fall In Love Too Easily, nonché cover di Lonesome Lover di Abbey Lincoln e di The ‘In' Crowd di Ramsey Lewis.
Su Liquid Spirit, Porter conserva fondamentalmente gli stessi musicisti che lo hanno accompagnato nei suoi precedenti due album; il pianista e direttore musicale, Chip Crawford, il batterista Emanuel Harrold, il bassista Aaron James, l'altosassofonista Yosuke Sato ed il tenorsassofonista Tivon Pennicott. Su alcuni pezzi, Porter completa la formazione con il trombettista Curtis Taylor, e l'organista Glenn Patscha. Resta anche il produttore Brian Bacco, così come l'arrangiatore e produttore associato Kamau Kenyatta.
Porter vede Liquid Spirit come una progressione logica nella sua fiorente discografia, visto che tocca alcuni degli stessi temi, in particolare gli alti e bassi di una storia d'amore, la sua infanzia, e le osservazioni socio-politiche. 
Più esplicitamente, egli vede la title-track, un travolgente gospel-jazz romp, che cerca di recuperare degli ascoltatori "assetati" con una musica più sostanziale, come il rovescio della medaglia di Bling Bling dello scorso anno, la scoppiettante canzone sul suo precedente album Be Good, su cui il protagonista aveva così tanti doni artistici da donare, ma che nessuno  gli chiedeva.
Sentimenti simili si verificano su Musical Genocide, su cui Crawford martella una scura figura ritmica, contro l'accompagnamento blues del basso di James, mentre Porter dichiara il suo rifiuto di accettare l'insistente soffocamente della qualità, della musica e della cultura, a favore di usa e getta, pop omogeneizzato. (Fonte Jazz Corner)

Sul sito del magazine inglese Telegraph è possibile ascoltare in esclusiva streaming l'intero album.

Nessun commento:

Posta un commento