mercoledì 13 febbraio 2013

Taylor Ho Bynum Ensemble ad Aperitivo in Concerto

Domenica 17 febbraio 2013, alle ore 11.00, presso il Teatro Manzoni di Milano, “Aperitivo in Concerto” presenta un progetto musicale di grande fascino e intelligenza quanto di notevole raffinatezza e coinvolgente teatralità, firmato da uno fra i più roppresentativi musicisti della nouvelle vague improvvisativa americana, il cornettista e compositore Taylor Ho Bynum


Questi porta sul palcoscenico del Teatro Manzoni, in prima europea, una trascinante, arguta, sofisticata e brillantissima rilettura della musica di Prince, il principe nero della musica, il folletto di Minneapolis.
Come scrive Ernesto Assante, Prince produce, canta, scrive e suona una musica che pur restando profondamente legata alla tradizione nera ha fatto propri elementi del rock, del funk, del pop, in una miscela urbana, elettrica, nervosa e che, sottilmente, ribadisce costantemente la sua natura nera.
Figura ormai mitica della musica popolare afroamericana contemporanea, Prince trova nello straordinario Taylor Ho Bynum.
Taylor Ho Bynum (n. Baltimore, 1975) è un musicista che si distingue nell’uso di cornetta e un vasta gamma di ottoni, compositore, arrangiatore, direttore d'orchestra e collaboratore in ambiti multidisciplinari con artisti di danza, cinema e teatro. 
Uno fra i protagonisti della nuova scena musicale americana, affascinante partner musicale di artisti come Gerald Cleaver, Dave Douglas, Bill Dixon, Leo Smith, Nicole Mitchell, Anthony Braxton, Cecil Taylor, Mary Halvorson, Jessica Pavone, Tomas Fujiwara, nonché leader di gruppi di straordinario interesse come SpiderMonkey Strings, Positive Catastrophe, The Thirteenth Assembly, Book of Three, The Convergence Quartet, and Quartet Collective) Taylor Ho Bynum è un interprete d’eccezione, capace di mettere in drammatica evidenza non solo il suo retaggio tradizionale d’estrazione afroamericana ma anche l’inconfondibile valenza contemporanea delle sue composizioni. 
In questa raffinata impresa lo accompagna un gruppo di eccezionali musicisti, fra i quali spiccano il ben noto bassista Stomu Takeishi e il fenomenale batterista Pheeroan akLaff.

Nessun commento:

Posta un commento