domenica 10 febbraio 2013

Michel Camilo questa sera su Rete2

Questa sera l'emittente Rete 2 della RSI trasmetterà il concerto dei trio "Mano a Mano" di Michael Camilo con il batterista e percussionista Giovanni Hidalgo ed il bassista Lincoln Goines, registrato lo scorso 7 luglio in Piazza della Riforma a Lugano in occasione della rassegna Estival 2012.


Michel Camilo è al tempo stesso un eccezionale compositore e pianista, un band leader ed un professore di musica. Questo straordinario musicista dominicano è anche produttore, vincitore di Grammy ed Emmy Award ed ha ricevuto in patria le onorificenze civili più alte.
Ma Michel Camilo è questo e molto di più: un vortice di entusiasmo, passione per la musica ed amore per la vita. La sua maestria attraversa i generi, dal jazz alla classica, al pop alla world. 
Un pianista dalla tecnica brillante e che compone i suoi brani attingendo alle diverse spezie di cui dispone: ritmi caraibici ed armonie jazz.
Michel nasce in una famiglia di musicisti, dimostrando fin da piccolo una particolare attitudine per la fisarmonica e, in seguito, per il pianoforte, frequentando l'Elementary Music School presso il National Conservatory (dove poi studierà per 13 anni).
Formato come pianista classico, a soli 16 anni fa parte della National Symphony Orchestra della Repubblica Dominicana.
Durante il periodo di formazione classica, Michel ascolta e subisce l'influenza di jazzisti tradizionali come Horace Silver, Erroll Garner e Scott Joplin e di jazzisti contemporanei come Herbie Hancock, Keith Jarrett e Chick Corea.
Nel 1979 Michel si trasferisce a New York, dove studia al Mannes College e alla Juilliard School, debuttando sulla scena internazionale nel 1983, quando Tito Puente lo sceglie per sostituire il pianista della sua formazione al Montreal Jazz Festival.
Questa esperienza lo porta a conoscenza di Paquito D'Rivera, che gli offre un posto nella sua band e con la quale registra due album.
La svolta di Michel si apre nel 1985, quando debutta col suo trio alla Carnegie Hall. Nello stesso anno registra il suo primo album da leader, Why Not?.
Nel 1988 Michel registra l'album Michel Camilo, che lo lancia ai vertici delle classifiche dei migliori album jazz per 10 settimane consecutive.
Vincitore di un Grammy e di un Emmy, la sua collaborazione con il chitarrista flamenco Tomatito lo porta nel 2000 a vincere il Grammy nella sezione Best Latin Jazz Album.

Michel Camilo, pianista classico di formazione ma jazzista fino al midollo viene accompagnato sul palco dal formidabile percussionista Giovanni Hidalgo e da un bassista non da meno, Lincoln Goines. Insieme danno vita ad un trio che ha saputo dare al pubblico qualcosa di più che un semplice concerto. L’energia profusa dai tre è enorme. Tecnica e genio.
Il ritmo non cala mai, quasi due ore di puro piacere. Per quanto mi riguarda il momento musicalmente più alto di quest’edizione di Estival. (Jonathan Sabatini)

Clicca qui per ascoltare il concerto, questa sera a partire dalle ore 20,30

Ecco un estratto del concerto:

Nessun commento:

Posta un commento