lunedì 11 febbraio 2013

Glasper, Spalding e Corea premiati con i Grammy

Ieri notte sono stati assegnati i Premi Grammy, i cosiddetti "Oscar" della musica, all'interno dei quali ci sono diverse categorie che riguardano il jazz.


Come al solito la scelta dei vincitori ha mostrato poche sorprese oltre che a rivelarsi di una banalità assoluta, premiando artisti ed album "di cassetta" piuttosto che i meriti artistici, ma è inutile dire che i Grammy, come gli Oscar, sono solo un modo con cui l'industria discografica (o cinematografica) si auto-celebra, quindi per noi "veri" appassionati è inutile cercare di trarre delle indicazioni di merito dalle scelte effettuate dalla Recording Academy.
Per la cronaca Chick Corea, ha vinto due Grammy, uno nella categoria Improvised Jazz Solo con l'album Hot House, in duo con Gary Burton (certamente un bell'album, ma è difficile che possa essere considerato il migliore dell'anno), mentre l'altro nella categoria Instrumental Composition (una categoria non esclusivamente dedicata al jazz) con il pezzo Mozart Goes Dancing tratto dallo stesso album.
Naturalmente non poteva mancare il Grammy ad Esperanza Spalding, premiata nella categoria Jazz Vocal Album, per il suo album Radio Music Society; come altrettanto immancabile il Grammy conferito a Pat Metheny nella categoria Jazz Instrumental Album per l'album Unity Band con Ben Williams e Chris Potter.
Decisamente più interessanti i Grammy assegnati a Arturo Sandoval per il suo album Dear Diz (Every Day I Think of You) nella categoria Best Large Jazz Ensemble Album, e sopratutto al defunto Gil Evans, vincitore nella categoria Best Instrumental Arrangement (anch'essa non dedicata esclusivamente al jazz) per il pezzo How About You tratto dall'album Centennial - Newly Discovered Works Of Gil Evans prodotto da Ryan Truesdell.
Infine segnaliamo il Grammy all'album ¡Ritmo! di Clare Fischer Latin Jazz Big Band che ha vinto nella categoria Latin Jazz Album.
L'unica piccola sorpresa è stato il trionfo di Robert Glasper che con il suo album Black Radio ha portato a casa una sorprendente vittoria nella categoria Best R&B Album, superando gli album di R. Kelly, Anthony Hamilton, Tamia e Tyrese.

Nessun commento:

Posta un commento