domenica 17 febbraio 2013

Django Reinhardt e Stéphane Grappelli in un raro video d'epoca

Ecco un bellissimo video del grande chitarrista jazz gypsy Django Reinhardt e del violinista Stéphane Grappelli con il loro Quintette du Hot Club de France, mentre suonano in un film documentario del 1938.


Il film fu organizzato frettolosamente dall'agente britannico della band, Lew Grade, come una maniera per introdurre lo stile unico della band al pubblico britannico, prima del loro primo tour nel Regno Unito.
Come Michael Dregni scrive su Gypsy Jazz: In Search of Django Reinhardt and the Soul of Gypsy Swing:
"Il Quintette era sconosciuto al pubblico inglese, e nessuno poteva dire come la loro musica sarebbe risonata. Quindi, Grade cercò di educare il suo pubblico. Assunse una troupe cinematografica per girare un video promozionale di sei minuti intitolato Jazz Hot, che sarebbe stato proiettato nelle sale inglesi per fornire una lezione di amore per il jazz per riscaldare le folle." 
Questo spiegherebbe il tono didattico dei primi due minuti e mezzo del film, che appaiono come una lezione di recupero sulla natura del jazz.
Si apre con un orchestra che esegue nota per nota una versione di "Largo" di Handel, tratta dall'opera Serse, che il narratore poi contrappone alla libertà dell'improvvisazione jazz.
Ma il film si anima quando Django arriva sullo schermo e si lancia in un arrangiamento jazz della canzone popolare francese "J'attendrai." (Il nome significa Aspetterò, ed è una rielaborazione di una canzone italiana del 1933, Tornerai, di Dino Olivieri e Nino Rastelli.)
Anche se le sequenze di Reinhardt e della band erano ovviamente sincronizzate con una traccia registrata in precedenza, Jazz Hot è il migliore documento visivo sopravvissuto del leggendario chitarrista dalla tecnica delle due dita, che sviluppò dopo aver perso l'uso della maggior parte della sua mano sinistra in un incendio.
(Fonte Open Culture)

Ecco il video:

Nessun commento:

Posta un commento