venerdì 22 febbraio 2013

Dado Moroni & Max Ionata a Perugia

Sono Dado Moroni & Max Ionata i protagonisti del quarto appuntamento della stagione 2012/13 del Jazz Club Perugia.  I due artisti, italiani di fama internazionale, si esibiranno venerdì, 22 febbraio 2013, sul palco del Teatro Pavone per dare vita allo spettacolo intitolato "Two for Duke".


Si tratta di un omaggio allo statunitense Duke Ellington, uno dei più importanti compositori di tutta la storia del jazz ed americano del '900. 
Il sax di Max Ionata e il piano di Dado Moroni hanno deciso di incrociarsi artisticamente per interpretare undici brani di Ellington che sono stati anche incisi in un cd, intitolato proprio "Two for Duke" e presentato lo scorso maggio a Roma. 
La scaletta annovera pezzi poco battuti del song-book - a parte "Perdido", "Come Sunday" o "In my solitude" - rivelando l'intenzione di entrare nel vasto mondo sonoro del famoso compositore, dove è facile scoprire e riscoprire canzoni di grande pregio e dalle potenzialità ampie per l'esecutore.
Il concerto, quindi, è un viaggio di sola andata per "Ellingtonia", una terra creata da due tra i più importanti artisti del '900. 
Duke Ellington ed il suo alter ego Billy Strayhorn, un uomo che amava stare nell'ombra, a detta di molti il vero ispiratore dell'estetica ellingtoniana. Ma non importa chi abbia fatto cosa. Ciò che conta è che questi due geni contemporanei abbiano lasciato un'impronta indelebile su tutta la musica, non solo nel Jazz. Ellington e Strayhorn hanno inventato qualcosa che prima non esisteva, gettando le basi armoniche e melodiche di un linguaggio che anticipava i tempi di parecchi decenni.
Prodotto da Jando Music, in collaborazione con Via Veneto Jazz, questo disco è lo specchio della passione che Dado e Max hanno da sempre per la musica del "Duca" che li ha fortemente influenzati facendone nel tempo due Ellington "maniacs". Nel raffinato dialogo a due tra piano e sax c'è tutta la passione, l'amore e l'ammirazione per l'eredità musicale che il genio del grande jazzista americano ha lasciato al mondo. 
Dado Moroni, tra l'altro, ha collaborato a lungo con Jimmy Woode e Sam Woodyard, contrabbassista e batterista storici di Duke Ellington, consentendogli di immergersi a pieno nelle sonorità originali di colui che, da molti, è considerato il più grande compositore jazz di tutti i tempi. Sonorità che ritroviamo in "Two for Duke" anche grazie alle straordinarie capacità interpretative del sax di Max Ionata. 
Come da tradizione, inoltre, il concerto sarà anticipato dall'appuntamento enogastronomico, in programma dalle ore 20,15, realizzato grazie alla collaborazione di Conad, Gaggi e Il Poggio. 

Nessun commento:

Posta un commento