sabato 9 febbraio 2013

Chris Potter Quartet: Live At The Village Vanguard (audio)

Lo scorso 6 febbraio, il sassofonista Chris Potter è stato ospite del celebre Village Vanguard di New York, dove ha presentato il suo ultimo album, The Sirens. Per l'occasione Potter era accompagnato dal suo All-Stars Quartet composto anche da Ethan Iverson al piano, Larry Grenadier al basso e Eric Harland alla batteria.


The Sirens rappresenta il debutto del sassofonista Chris Potter per l'Ecm, etichetta per la quale aveva già registrato con il quintetto ed il nonetto di Dave Holland e nel bellissimo album con Lost in a Dream con Paul Motian e Jason Moran.
The Sirens è stato ispirato da una rilettura dell'Odissea di Omero, dopo la quale Potter, toccato dalle immortali qualità di umanità di quell'epica, ebbe uno scoppio di creatività, scrivendo tutto l'album in appena due settimane. 
Creare un concept album come prima offerta per una nuova etichetta è sicuramente uno sforzo coraggioso. Potter, grazie ad una visione ed a composizioni che non perdono mai di vista il suo obiettivo, riesce a ritrarre l'essenza eterna dell'umanità nel mito del suo soggetto; il suo lirismo poetico come solista, e la sua empatia come bandleader sono da artista consumato.
The Sirens pesca a piene mani nell’avanguardia colta europea, nel jazz moderno e nel fascinoso mondo etnico di stampo afro-mediterraneo (Wayfinder). Un vulcano di idee che viaggiano a ridosso di sonotità introspettive (Wine dark sea), figure extra jazzistiche(Penelope), vezzi latini (Kalipso) e brani che praticano una musica free dalle incombenze notturne (Dawn e Nausikaa). 
(Giuseppe Maggioli)

1 commento: