lunedì 7 gennaio 2013

Sensazionale serata di concerti sulle radio internazionali

Wayne Shorter, Neneh Cherry, John Abercrombie sono alcuni dei protagonisti degli straordinari concerti che potremo ascoltare questa sera in webcast sui siti di alcune grandi radio internazionali.


L'emittente tedesca Deutschlandfunk trasmetterà il concerto del Wayne Shorter Quartet, registrato lo scorso 4 novembre al Jazzfest di Berlino. 
Per l'occasione il leggendario musicista era accompagnato dal suo solito quartetto composto da Wayne Shorter al sassofono soprano e tenore; Danilo Perez al piano; John Patitucci al contrabbasso e Brian Blade alla batteria.
Clicca qui per ascoltare il concerto a partire dalle ore 21,05.

L'emittente austriaca OE1 presenterà invece il concerto del quartetto di John Abercrombie, registrato lo scorso 14 novembre al Brucknerhaus di Linz. 
Il chitarrista ha presentato il suo meraviglioso album Within a Song, accompagnato da una formazione che presentava il sassofonista Bill Drewes (che per l'occasione ha preso il posto di Lovano), il bassista Drew Gress ed il batterista Joey Baron.  
Clicca qui per ascoltare il concerto a partire dalle ore 19,30.

Imperdibile è anche l'appuntamento con la BBC3, che trasmetterà il concerto di Neneh Cherry, con il suo progetto The Thing, registrato lo scorso 15 luglio al Village Underground di Londra.
Per l'occasione la formazione era composta da Neneh Cherry (voce), Mats Gustafsson (sassofoni), Ingebrigt Håker-Flaten (basso), Paal Nilssen-Love (batteria)
Clicca qui per ascoltare il concerto a partire dalle ore 00,20.

C'è anche spazio per il grande jazz italiano sull'emittente francese TSF Jazz, che trasmetterà in diretta dal Duc des Lombards di Parigi, il concerto della formazione del pianista Antonio Faraò e del grande violinista francese Didier Lockwood. I due saranno accompagnati da una ritmica composta da Daryll Hall al contrabbasso e Jean-Pierre Arnaud alla batteria.
Clicca qui per ascoltare il concerto in diretta a partire dalle ore 20.

Buon ascolto!

Nessun commento:

Posta un commento