giovedì 24 gennaio 2013

Chicago Underground Duo in diretta questa sera su Radio Ca' Foscari

Questa sera la webradio dell'Università di Venezia, Radio Ca' Foscari, trasmetterà in diretta dal teatro Santa Marta di Venezia, l'attesissimo concerto del Chicago Underground Duo, grande formazione composta da Rob Mazurek (miglior artista jazz 2012 secondo Top Jazz): cornetta, elettroniche e  Chad Taylor: batteria, vibrafono.


Il Chicago Underground Duo si è formato nel 1997 da una costola del più ampio organico Chicago Underground Collective.
Il Duo è costituito da Rob Mazurek (cornetta, elettronica, pianoforte) e Chad Taylor (percussioni, elettronica, vibrafono, mbira e chitarra), entrambi sostenitori della vecchia corrente jazz di Chicago.
Il duo ha registrato, sulla base delle vecchie creazioni del Chicago Underground Collective, in tutto sei album, contando anche il recente Age of Energy (Northern Spy, 2012).
Questo duo è probabilmente anche il più musicalmente avventuroso tra le molteplici incarnazioni del Chicago Underground.
Le  performances sono basate sia su composizioni definite e composte da entrambi gli artisti, che sulla pura improvvisazione.
Il cornettista, compositore, artista multimediale Rob Mazurek (Jersey City, 1965) è tra i talenti più visionari della musica contemporanea. Attivo sulla scena del jazz e dell’improvvisazione dalla metà degli anni 90, Mazurek ha contribuito a rivitalizzare la scena di Chicago, gettando un ponte vitale tra la generazione dell’AACM (Association for the Advancement of Creative Musicians) e quella più giovane, vicina al rock e alla musica elettronica.
Riesce a disegnare assieme a quel talento puro di Chad Taylor un magma onirico mai distaccato, profondo, con pennellate a quattro mani a volte sferzanti, altre sospese su di un tappeto sonoro unico.
Mazurek rappresenta come pochissimi altri il jazz attuale, ridando a questo ambito musicale la forza rivoluzionaria ed evocativa delle sue origini.

Clicca qui per ascoltare questo concerto, in diretta questa sera a partire dalle ore 21.

Nessun commento:

Posta un commento