venerdì 28 dicembre 2012

Le tre date italiane del Jon Cowerd’s Mercy Project

Il Jon Cowerd’s Mercy Project (Jon Cowherd al piano, Steve Cardenas alla chitarra, John Patitucci al contrabbasso e Brian Blade alla batteria) sarà in concerto in Italia per tre date; l'8 gennaio al Modo di Salerno, il 9 gennaio al Moody Jazz Cafè di Foggia ed infine il 10 gennaio all'Ueffilo Jazz di Gioia del Colle.


Un altro ambìto traguardo raggiunto dal S.I.N.C. (South Italy Network Club) che si è aggiudicato le uniche tre date italiane.
Il S.I.N.C. è un organismo indipendente nato dalla volontà di tre club del sud-Italia (Moody di Foggia, Ueffilo di Gioia del Colle e Modo di Salerno) che unendosi in rete riescono a realizzare dei mini tour di artisti di alto livello internazionale, spesso abituati a spazi più grandi e a città più centrali. L’organizzazione degli eventi è caratterizzata da un’univoca trattativa contrattuale che successivamente lascia spazio alla libertà gestionale di ogni singolo club. L’accoglienza, la trasparenza, la professionalità, la storia organizzativa, l’onestà e l’amore per la musica sono gli elementi fondamentali per l’appartenenza al S.I.N.C.
Un piccolo riscatto culturale del Sud-Italia, spesso tagliato fuori dai tour dei grandi eventi internazionali.
Il Jon Cowerd’s Mercy Project è un quartetto formato da musicisti eccezionali, protagonisti indiscussi della storia del jazz e della musica contemporanea.
Il leader della band Jon Cowherd, pianista, arrangiatore e compositore è uno più apprezzati giovani musicisti di jazz al mondo. Nel 2012 esce il primo progetto a suo nome “Mercy”, a cui seguirà, dopo una serie di concerti,  un disco in uscita nell’Aprile del 2013.
Nella la sua prestigiosa carriera Cowerd ha suonato e registrato con varie personalità della musica mondiale quali Rosanne Cash, Joni Mitchell, Lizz Wright, Iggy Pop, Cassandra Wilson, Marc Cohn, Mark Olson e Victoria Williams, John Leventhal, Kurt Rosenwinkel e molti altri. 
John Patitucci è uno di quei musicisti che non ha bisogno di presentazioni. Nasce a Brooklyn nel 1959 da una famiglia di origine calabrese, è considerato una vera e propria leggenda del basso elettrico e del contrabbasso mondiale.
Protagonista indiscusso della musica jazz, e non solo, ha suonato con tutti i più grandi artisti al mondo sia nell’ambito del jazz che del pop e del rock, tra i quali ricordiano: Chick Corea, Herbie Hancock, Wayne Shorter, Stan Getz, Wynton Marsalis, Joshua Redman, Michael Brecker, Randy Brecker, Freddie Hubbard, Tony Williams,  Sting, Aaron Neville, Natalie Cole, Carole King, Milton Nascimento, Astrud e Joao Gilberto, Airto Moreira e Flora Purim, Ivan Lins, Joao Bosco e Dori Caymmi. Patitucci ha anche lavorato con compositori di colonne sonore come Jerry Goldsmith, Ry Cooder, James Newton Howard, Dave Grusin, Henry Mancini, John Williams, Mark Isham, Michel Columbier, Carter Burwell e Howard Shore.
Ha fatto parte della mitica Chick Corea’s Elektric Band e della Akustic Band ed è membro stabile da 15 anni del quartetto di Wayne Shorter con Brian Blade alla batteria, con cui forma una delle sezioni ritmiche più forti al mondo. Con questo quartetto vince anche un Grammy Award nel 2006.
Brian Blade è uno dei più apprezzati batteristi a mondo, compositore e cantautore. Nasce a Shreveport in Louisiana nel 1970, dove già da bambino comincia a frequentare gli ambienti del Gospel e del Soul.
Diventa batterista all’età di 13 anni ascoltando gli artisti della Motown e successivamente i grandi maestri del jazz come Davis, Parker, Coltrane e il suo ispiratore Elvin Jones.
A 18 anni si trasferice a New Orleans per studiare alla Loyola University e lì comincia a suonare con i più grandi musicisti del luogo come Vidacovich, Ellis Marsalis, Steve Masakowski, Bill Huntington ecc.
Nel 1998 fonda i Brian Blade Fellowship con il pianista Jon Cowherd. Band con cui suona tuttora.
Blade è membro stabile del quartetto di Wayne Shorter e ha suonato dal vivo e registrato con grandi artisti di fama internazionale come: Joni Mitchell, Bob Dylan, Norah Jones, Seal, Emmylou Harris, Herbie Hancock, Bill Frisell, Ellis Marsalis, Dorothy Scott, Billy Childs, Chris Potter, David Binney e tanti altri.
Steve Cardenas, chitarrista versatile e originale, inizia la sua carriera a Kansas City ed è parte integrante della comunità jazzistica di New York dal 1995.
Steve ha suonato con molti grandi musicisti come: Paul Motion, Joey Baron, Steve Swallow, Charlie Haden, Madeleine Peyroux, Norah Jones ecc. Oltre alla sua attività di musicista, Steve, insegna all New School di New York.

Nessun commento:

Posta un commento