giovedì 13 dicembre 2012

Harry Allen & Scott Hamilton - 'Round Midnight

'Round Midnight vede Harry Allen e Scott Hamilton unire le proprie forze per una dinamica registrazione che prende immediatamente il suo posto al fianco di alcune delle più grandi partnerships al sassofono tenore della ricca storia del jazz.


Avendo Harry Allen e Scott Hamilton suonato insieme su alcune date di registrazione, alle feste jazz, ai festival jazz o su qualsiasi palco, è abbastanza logico che il loro playing sia molto complementare e si fonda bene insieme, pure avendo suoni leggermente diversi. 
Essi aiutano a mantenere viva la tradizione del tenore swing, pur senza suonare esattamente come uno qualsiasi dei loro predecessori storici. E si può sempre contare su di loro per avere una musica che sia allo stesso tempo emozionante e raffinata.
Scott Hamilton e Harry Allen registrarono insieme per la prima volta nel oscuro Just You Just Me (pubblicato dall'etichetta giapponese BMG) e nel 2004 hanno unito le loro forze per Heavy Juice (Concord). 
'Round Midnight è la loro terza registrazione insieme e vede questi due grandi tenoristi creare una delle registrazioni più belle e più potentemente swinging, all'interno della pur impressionante discografia di entrambi.
Per l'occasione ai due grandi tenoristi si unisce la sezione ritmica regolare di Harry, composta da Rossano Sportiello al piano, Joel Forbes al basso e Chuck Riggs alla batteria.
"Amo suonare con loro", dice Harry. "Ovunque io vada, non importa per quanto famosa sia la sezione ritmica con cui sto suonando, non sento mai che essi siano tanto bravi come i miei musicisti. Ho suonato con il pianista Romano Sportiello per tre anni, egli è uno dei migliori. Ha sempre un grande collegamento con Chuck Riggs, un batterista davvero pieno di swing, ed il bassista Joel Forbes, che ha un grande ritmo. Essi swingano duramente fin dal primo momento."
Mentre si ascolta Harry Allen e Scott Hamilton jamming insieme, è facile pensare ai grandi quintetti con due tenori del passato, in particolare quelli di Al Cohn e Zoot Sims, Eddie "Lockjaw" Davis e Johnny Griffin, e Gene Ammons e Sonny Stitt.
Ma mentre queste ultime due formazioni furono sempre molto competitive, questa registrazione in duetto Allen-Hamilton ricorda forse maggiormente Al & Zoot, grazie al fatto che i due tenori si supportano a vicenda, spesso sembrano pensare come un unico e si ispirano a vicenda per suonare al meglio, senza essere costretti a cercare di "interrompersi" l'un con l'altro.
Per quanto riguarda il repertorio, è un mix eclettico che include "Lover" di Rodgers & Harts, "Flight of the Foo Birds" di Neil Hefti (dal songbook di Count Basie), "The Opener" di Bill Potts e, naturalmente, la title track originariamente scritta dalla penna di Thelonious Monk.
Allen e Hamilton sono dei tenorsassofonisti saldamente radicati nella tradizione swing di Ben Webster, Lester Young, e Zoot Sims, ed essi sono contenti di rimanere in questo stile senza cercare di alterarlo o di espanderlo.

Nessun commento:

Posta un commento