mercoledì 19 dicembre 2012

Gonzalo Bergara in diretta su TSF Jazz

Questa sera l'emittente francese TSF Jazz trasmetterà in diretta dal Baiser Salé di Parigi il concerto del quartetto del chitarrista di origine argentina Gonzalo Bergara.


Dopo aver girato a lungo con il quintetto di John Jorgenson, Gonzalo Bergara è emerso come compositore e virtuoso chitarrista, mescolando una cascata di arpeggi con i suoni di Parigi e della sua nativa Argentina, per forgiare uno stile personale di progressivo Gypsy Jazz.
Il suo quartetto interamente acustico, suona una variante moderna della musica di Django Reinhardt degli anni '30.
Il suo primo CD, Porteña Soledad, fu Editor’s Pick nella rivista Guitar Player, e il Guitar Magazine Vintage e lo definì un "capolavoro".
Il Gonzalo Bergara Quartet è composto da Gonzalo Bergara alla chitarra solista, Jeffrey Radaich alla chitarra ritmica, Leah Zeger al violino, e Brian Netzley sul contrabbasso.
La musica è fortemente influenzata da Django Reinhardt e l'Hot Club de France, così come dal jazz tradizionale e della musica della sua città natale Buenos Aires.
"La musica di Gonzalo Bergara esiste in un modo che ben poca altra musica ha. Egli profonde tanta cura su ogni fraseggio, e costruisce ciascun accordo con una tale lapidaria precisione che la musica diventa una scultura. Ha peso, densità, forza di gravità. Questo è serio .... e profondamente commovente.
Gonzalo iniziò a suonare professionalmente all'età di 16 anni a Buenos Aires. Entro i 17 anni stava già dirigendo il suo trio blues sulla televisione nazionale.
Nel 2000, all'età di 19 anni arrivò in America. A soli 30 anni, ha girato tutto il mondo con il John Jorgensen Quintet, oltre ad aver suonato e registrato con centinaia di artisti, tra cui Tim Hauser dei Manhattan Transfer, Sylvie Vartan, Dan Hicks e The Hot Licks, Howard Alden e altri ancora.
Il suo ultimo album è stato pubblicato nel 2012 e si intitola Walking Home.
Clicca qui per ascoltare in diretta questa concerto, questa sera a partire dalle ore 21,30.

Nessun commento:

Posta un commento