martedì 4 dicembre 2012

Franco Ambrosetti/Uri Caine "From Bach to Miles and Trane”

Johann Sebastian Bach è generalmente considerato come l'iniziatore della musica moderna che dal barocco porta fino ad oggi, la cui statura gigantesca è condivisa universalmente. 


La scala temperata che usiamo oggi è una sua innovazione, così' come molte altre che riguardano il mondo armonico e melodico tutt'ora in uso.
I musicisti dell'epoca barocca usavano l'improvvisazione in modo molto simile a quello riproposto  dalla musica jazz all' inizio del '900, dopo che dalla musica colta nell'ottocento ciò che rimaneva dell'improvvisazione era stato bandito l'improvvisazione nella musica classica da allora è sparita con un unica eccezione quella degli organisti (per lo più' francesi) tutt'ora in grado di improvvisare Toccate e Fughe con stile perfettamente barocco. 
L'improvvisazione su un giro armonico solitamente partendo da una melodia è quindi comune ai musicisti del 700  e ai jazzisti legittimando l'accostamento tra la musica di Bach (o altri compositori come Vivaldi, Marcello,ecc.) e il jazz.
Inoltre, in tanti brani di oggi si ritrovano sequenze armoniche tipicamente barocche come ad es, "Le foglie morte", "All the things you are"," How high the moon" e molti altri.
Franco Ambrosetti alla tromba e al flicorno, con Uri Caine al pianoforte e l'accompagnamento di Darryl Hall al contrabbasso, partendo dalle Variazioni Goldberg ("variazioni" sta per improvvisazioni) esegue alcune composizioni di Bach, di Miles Davis e di Coltrane e altri in un programma variato e sfizioso tendente a dimostrare l'assoluta attualità della musica barocca per quanto attiene alle sequenze armoniche .
Il progetto "From Bach to Miles and Trane" non ha nulla a che vedere con la musica di Jacques Loussier.
Non si tratta infatti di eseguire brani di Bach scritti con  l'accompagnamento di una sezione ritmica, ma di improvvisare in stile jazzistico attuale tenendo conto di tutte le tendenze post Be Bop fino ad oggi (Hard bop, Free, Fusion, New Age, Minimal ecc) su composizioni barocche e di oggi purché in sintonia con lo spirito di Bach, Miles e Coltrane che sono infinitamente più' vicini di quanto i secoli vogliano far apparire.
Il risultato è una musica a larghissimo spettro eseguita con ardore, sentimento, energia e passione.

Nessun commento:

Posta un commento