mercoledì 7 novembre 2012

“Gateway to Life”: il nuovo album di Giuseppe Delre

Da giovedì 6 dicembre sarà disponibile nei negozi tradizionali, su iTunes e negli altri digital store, “Gateway to Life” (Abeat Records/IRD), il nuovo disco del cantante pugliese Giuseppe Delre.


L’album contiene 10 brani inediti e due cover ispirati ad atmosfere e sonorità latin ed even eight, passando per il funk e la jungle. 
«Nell’ambivalenza fra l’osare e il restare prende vita l’eterno dilemma fra la voglia di andare e sperimentare e le lusinghe del consueto e conosciuto, fra la voglia di errare (nel duplice senso di andare avanti e di sbagliare) e la tranquillità del nido dove tutto è protetto e privo di rischio. – commenta Giuseppe Delre - Animata da queste intenzioni ho scritto dieci brani che parlano di storie quotidiane e delle emozioni che durante la nostra vita animano nel bene e nel male la nostra esistenza e il tempo che viviamo e condividiamo con gli altri.»
Cantante, compositore e didatta Giuseppe Delre fin da piccolissimo ha mostrato interesse per la musica. Invogliato dai suoi genitori, che subito ne hanno intuito l’inclinazione musicale, all’ ‘età di sei, ha cominciato a studiare flauto traverso.
Le prime esperienze musicali come cantante arrivano in età adolescenziale quando, per caso, entra a far parte di un gruppo musicale studentesco. A diciassette anni comincia a prender lezioni di Canto. Finito il liceo entra al Conservatorio di Monopoli dove consegue i diplomi in Canto, Musica Vocale Da Camera e Musica Jazz.
Tuttavia, da sempre appassionato dalla canzone d’autore, pur cominciando a muovere i primi passi nel mondo della lirica con formazioni cameristiche e orchestrali, ed in contesti di un certo rilievo, Giuseppe Delre comincia ad interessarsi alla Musica Vocale Da Camera e al Jazz, quest’ultimo molto più vicino alla sua sensibilità musicale. Non a caso, durante gli ultimi anni del diploma di canto, aveva già iniziato la frequentazione da uditore della classe di jazz del M° Lenoci.
Ma, col tempo, il jazz e l’analisi dei songwriter più significativi, lo portano sempre più ad allontanarsi dal mondo della lirica, in virtù di un mondo fatto di nuovi colori armonici ed espressivi, dove finalmente la sua natura musicale creativa ed interpretativa trovano il loro reale campo di esistenza.
In modo del tutto spontaneo abbandona il mondo operistico dedicandosi interamente al jazz ed alla Popular Music, collaborando come solista in diverse orchestre di musica leggera e big band dirette da importanti Maestri, tra cui Renato Serio.
In ambito jazzistico, oltre ai vari concerti in Italia ed Europa, ha partecipato a vari festival e rassegne jazz; è attualmente voce solista del gruppo “I Tangheri” con cui ha registrato per Emercy/Universal il disco The Dharma Bums e "The Bumps plays Italian Cinedelics".
Parallelamente all’attività concertistica Giuseppe Delre svolge anche attività didattica, sua grande passione prima ancora che lavoro. Oltre agli studi fatti in Conservatorio, ha frequentato vari corsi e master inerenti la tecnica vocale e la didattica fra cui va ricordato il Corso annuale Metodo Voicecraft presso la sede IALS di Roma tenuto dalla Prof.ssa E. Turlà e la Masterclass Di Foniatria con il Prof. Dott. F. Fussi. Nel maggio 2007 ha conseguito anche l’abilitazione per l’insegnamento delle discipline musicali nella scuola media Inferiore e superiore. È preparatore vocale e insegnante di canto in scuole pubbliche e private e per artisti di chiara fama. Presso il Conservatorio di Bari “N. Piccinni”ha svolto attività didattica come docente di Canto pop all’interno del dipartimento di Musica Jazz nell’ a.a. 2007/08.
Curioso e studioso per natura continua a studiare composizione, privilegiando l’arrangiamento e la musica da Film e frequentando corsi tra cui: “Musica da film” tenuti dal M° E. Morricone, presso l’Accademia Chigiana di Siena e dal M° A. Trovajoli. Inoltre collabora con diversi studi di registrazione in qualità di Songwriter e produttore artistico.
Nell’aprile 2007 ha conseguito col massimo dei voti, la lode ed il plauso della commissione la laurea di II Livello in Musica Jazz presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari discutendo una tesi sperimentale sulla musica di Cole Porter. Tale lavoro di analisi e sincera passione per Porter hanno dato vita alla realizzazione di un saggio – di prossima pubblicazione - e alla registrazione del disco: “Giuseppe Delre Sings Cole Porter & The Beat Of A Yearning Desire” pubblicato dalla prestigiosa etichetta discografica Abeat Records for Jazz.
Nel 2009 nell'ambito del Festival Argojazz gli è stato conferito il premio BEST CROONER e nel 2010 gli è stato tributato il premio BEST JAZZ SINGER agli Italian Jazz Awards
Attualmente Giuseppe Delre continua la sua attività didattica e professionale raccogliendo larghi consensi di critica e pubblico.

Nessun commento:

Posta un commento