mercoledì 21 novembre 2012

E' deceduto il batterista Pete La Roca

Il batterista Pete La Roca, uno dei principali batteristi freelance a New York negli anni 1950 e '60, è morto ieri mattina a New York per un cancro ai polmoni. Aveva 74 anni.


Originario di Harlem, Peter Sims, adottò il soprannome di La Roca mentre suonava le percussioni in formazioni latine, mentre suonò i suoi primi concerti jazz nel 1957. 
La Roca raggiunse la fama quando registrò come componente della formazione in trio di Sonny Rollins in A Night at the Village Vanguard
Grazie a questa celebre registrazione, entrò a far parte della sfera di interesse della Blue Note Records, per La Roca fu scelto per molte altre incisioni con Freddie Hubbard, Jackie McLean, Joe Henderson e altri. Egli suonò anche per un breve periodo nel quartetto di John Coltrane, lasciando il posto poi ad Elvin Jones.
Essendo un devoto dello swing, fu scoraggiato dal movimento della jazz fusion alla fine del 1960, La Roca vide declinare le sue opportunità musicali. 
Per poter mantenere la famiglia, per un periodo dovette guidare il taxi ed in seguito divenne un avvocato. 
In quello stesso periodo registrò due album da leader ben accolti dalla critica, Basra e Turkish Women at the Bath, i cui titoli riflettono i suoi interessi in materia di composizione in musiche mediorientali e non-occidentali.
Egli poi tornò a suonare ed a registrare in maniera più frequente con il suo sestetto Swingtime, continuando quasi fino ai giorni nostri.
"Era di gran lunga una delle menti più brillanti che abbia mai conosciuto, uno dei più grandi musicisti che abbia mai incontrato, che per cominciare avrebbe cantato la linea di basso in chiave e fu un batterista come nessun altro", ha scritto su Facebook il sassofonista Dave Liebman, che suonò nella band di La Roca, nel 1969.

Nessun commento:

Posta un commento