giovedì 25 ottobre 2012

Wayne Shorter pubblica un nuovo album con la Blue Note

Wayne Shorter ha firmato un nuovo contratto che lo legherà nuovamente alla Blue Note, ed il prossimo 5 febbraio pubblicherà il suo primo album con l'etichetta dopo un attesa di ben 43 anni. L'album che si intitolerà Without A Net, presenterà il suo quartetto di lungo corso con il pianista Danilo Perez, il bassista John Patitucci ed il batterista Brian Blade.


Shorter, che entrerà nei suoi 80 anni nel 2013, registrò per la prima volta per la Blue Note nel 1959, quando il precoce 26enne tenorsassofonista (oltre che prolifico compositore) era nei Jazz Messengers di Art Blakey, che lo portò all'attenzione del fondatore dell'etichetta Alfred Lion, che poi gli fece il suo primo contratto discografico a proprio nome. 
Shorter pubblicò alcuni spettacolari classici album per la Blue Note tra il 1964-1970 tra cui Night Dreamer, Juju, Speak No Evil, Adam’s Apple, Schizophrenia e Super Nova, nello stesso periodo in cui faceva parte anche delle formazioni di Miles Davis, prima come membro del celebre secondo quintetto, e poi come parte dei primi capolavori fusion di Davis.
"Wayne Shorter è uno dei più grandi musicisti e compositori del nostro tempo", ha detto Don Was, presidente della Blue Note Records. "A 80 anni, lo celebriamo al culmine della sua forza suonare in una delle band più incredibili che abbia mai assemblato. Benchè riaccoglierlo alla Blue Note Records dopo 43 anni possa sembrare un concetto romantico, il fascino duraturo di Wayne è radicato nel suo deciso rifiuto a navigare nella nostalgia. In realtà, è la determinazione di Shorter a spostarsi costantemente in avanti, che rende il suo nuovo album, Without A Net, una esperienza di ascolto essenziale."
Riflettendo sul suo cammino perpetuo di scoperta musicale, Shorter ha esposto che "la sfida che noi artisti dobbiamo fronteggiare oggi, è quella di creare una 'singolarità' o un 'orizzonte degli eventi' in modo che come esseri umani romperemo il ciclo delle azioni dominate dell'ego che, attraverso la ripetizione, ci tengono legati alla stagnazione negandoci l'accesso alla "Definitiva avventura del Portale della Vita".
Without A Net è composto da 9 pezzi registrati dal vivo nell tour europeo del Wayne Shorter Quartet alla fine del 2011, con la sola eccezione dei 23 minuti di Pegasus, un poema musicale che presenta il quartetto accompagnato da The Imani Winds, registrato alla Walt Disney Concert Hall di Los Angeles. 
L'album contiene sei nuove composizioni di Shorter, e nuove versioni di suoi brani come Orbits (registrato sull'album di Miles Davis, Miles Smiles) e Plaza Real (dall'album Procession dei Weather Report). 
Il quartetto reinventa anche la title-track dal musical del 1933 Flying Down To Rio, che gli appassionati di cinema (come Shorter), conoscono come il debutto sullo schermo della coppia Fred Astaire e Ginger Rogers.

Nessun commento:

Posta un commento