lunedì 15 ottobre 2012

The Thelonious Monk Quartet - The Complete Columbia Studio Albums Collection

Il 2012 è un anno molto importante per commemorare il grande Thelonious "Sphere" Monk, in quanto segna sia il trentesimo anniversario della sua morte e quello che sarebbe stato il suo novanticinquesimo compleanno. Ma il 2012 segna anche il 50° anniversario dell'inizio della sua collaborazione con la Columbia Records. Oggi un nuovo cofanetto di 6 Cd's, The Thelonious Monk Quartet –The Complete Columbia Studio Albums Collection, riunisce tutte gli album di Monk registrati in quel periodo.


Dopo quasi un decennio di LP con le principali etichette jazz indipendenti come Blue Note, Prestige e Riverside dal 1952 al 1961, Monk arrivò nel 1962 alla Columbia, la prima ed unica major discografica della sua carriera, con la quale pubblicò sei album capolavoro (tutti prodotti da Teo Macero) che sono parte integrante del lavoro di tutta la sua carriera. 
Monk's Dream fu il suo album di debutto con la Columbia, una data in quartetto con collaboratori di lunga data come il sassofonista Charlie Rouse, il bassista John Ore, e il batterista Frankie Dunlop. Il programma consisteva di originali di Monk più performances da solista sugli standard Body and Soul e Just a Gigolo
Il quartetto ritornò con Criss Cross nel '63, di nuovo un programma di originali di Monk (incluso il classico Crepuscule for Nellie) compensati da due standard, uno in trio (senza Rouse) del celebre Tea For Two e uno in assolo su Don't Blame Me
Lo sfondo per l'album del 1964, It's Monk's Time fu la sua presenza sulla copertina della rivista Time nel mese di febbraio, pochi mesi dopo l'assassinio di JFK (avvenuto nella settimana in cui la copertina era stata originariamente programmata). 
Monk e Rouse qui suonano con il bassista Butch Warren e il batterista Ben Riley. L'album li presenta su tre originali e una versione in tipico stile monkiano di Lulu's Back in Town. Monk (come ormai previsto) presenta alcuni standard in assolo quali Nice Work if You Can Get It e Memories of You di Eubie Blake. 
Monk del 1964, presenta il nuovo bassista Larry Gales, ed un programma di standard come Liza (All the Clouds'll Roll Away) di Al Jolson e Just You, Just Me, che è accreditata come fonte per il classico di Monk Evidence
La stessa formazione (con Rouse, Gales e Riley) rimase intatta su Straight, No Chaser del 1966, che beneficia dall'aggiunta di bonus tracks tratte dal CD del 1996. Aggiunge infatti alternate takes e materiale inedito (I Didn't Know About You e Green Chimneys), più versioni full-length di pezzi che erano stati gravemente tagliati per l'LP.
Underground del 1968, il canto del cigno di Monk con la Columbia e l'ultimo album ad assemblare questo quartetto, guadagnò un posto nelle collezioni di molti, grazie alla sua copertina vincitrice del Grammy Award. Diversi nuovi pezzi vengono introdotti dal compositore tra cui Ugly Beauty, Boo Boo's Birthday, e Green Chimneys (benchè fu registrata per la prima volta sul precedente Straight, No Chaser, la prima versione pubblicata fu su Underground). Esso si conclude con un inchino al grande Bud Powell, In Walked Bud, con testi nuovi e con la voce di Jon Hendricks.
Oltre a questa musica immortale, questo comprensivo box-set di sei CD vanta anche un libretto dal design accattivante, pieno di foto inedite che catturano Monk ed i suoi musicisti in queste storiche sessioni di registrazione.

Nessun commento:

Posta un commento