mercoledì 10 ottobre 2012

Shai Maestro in diretta questa sera su TSF Jazz

Questa sera l'emittente radiofonica TSF Jazz trasmetterà in diretta il webcast del concerto dei trio di Shai Maestro uno dei più grandi virtuosi del pianismo moderno. Maestro sarà accompagnato da Jorge Roeder al contrabbasso e Ziv Ravitz alla batteria


Il giovane pianista israeliano Shai Maestro (5 febbraio 1987) fa parte del nuovo circuito di jazzisti israeliani (o di origini israeliane) che stanno scrivendo una nuova pagina del jazz newyorkese (tra cui vanno ricordati Avishai Cohen, Anat Cohen, Yuval Cohen, Omer Avital, Gilad Hekselman, Abi Lebovich). 
In questa occasione sarà assieme al suo trio per presentare il suo nuovissimo album uscito il 12 aprile scorso e intitolato semplicemente Shai Maestro Trio.
I tre musicisti propongono un repertorio prevalentemente originale in cui il retaggio del jazz piano trio si fonde con i ritmi e le armonie post boppistiche e moderne tra lasciti di antiche melodie sefardite, chord changes, sviluppi modali e percorsi ritmici sorprendenti.
Shai Maestro si è avvicinato al pianoforte all’età di cinque anni studiando musica classica. Già a otto anni ha iniziato ad ascoltare jazz grazie a un casuale incontro con i dischi di Oscar Peterson. 
Dopo essere stato ammesso alla Thelma – Yellin High School of Performing Arts a Givataim, dove si è diplomato con il massimo dei voti, ha proseguito studiando e approfondendo la sua passione per la musica afro-americana fino all’ammissione alla Berklee College of Music di Boston. 
Una volta trasferitosi a New York all’inizio dello scorso decennio, ha iniziato a frequentare i principali jazz club dove si è esibito da solo o in compagnia di musicisti di primo piano tra cui Jimmy Green, Jorge Rossy, Myron Walden, Ari Hoenig, Jonathan Blake, Anthony Hart. 
Il grande colpo d’ala nella sua carriera è avvenuto con l’ingaggio nel trio di Avishai Cohen con il quale ha registrato quattro dischi e ha suonato in alcune delle principali jazz location del mondo e in svariati festival internazionali. 
Il contrabbassista Roeder, originario di Lima, ha suonato con Roy Haynes, Steve Lacy, Maria Schneider, invece l’israeliano Ravitz è stato, tra l’altro, nei gruppi di Lee Konitz e Esperanza Spalding.

Clicca qui per ascoltare questo imperdibile concerto, questa sera in diretta a partire dalle ore 21

Nessun commento:

Posta un commento