lunedì 22 ottobre 2012

Riccione Inn Jazz

Riccione Inn Jazz torna a riscaldare l’inverno degli appassionati di buona musica. Nell’ambito della Stagione del Teatro del Mare di Riccione – sotto la direzione artistica della Compagnia Fratelli di Taglia – dal 26 ottobre 2012 al 1° marzo 2013 cinque serate in compagnia di stelle italiane e internazionali assieme a giovani di indiscusso talento.


Protagonista del primo appuntamento, venerdì 26 ottobre alle ore 21,15, il Flavio Boltro 5et. L’eccellente Flavio Boltro a tutti gli effetti uno dei migliori trombettisti della nuova scena jazz europea, dopo l’ospitata di un paio di anni fa con gli H.O.T. di Gianni Giudici, torna a grande richiesta a Riccione, questa volta alla guida del suo quintetto per presentare il nuovo album Joyful. Progetto particolarmente energico e felice che pone in primo piano non solo le ben note doti interpretative di Boltro ma anche le sue capacità compositive e di direzione musicale. Gran parte dei brani è infatti stata scritta dal trombettista di origini torinesi, che omaggia il jazz degli anni ’60, strizza l’occhio a Davies e Coltrane ma non disdegna il confronto con il soul, il rhythm & blues e con il pop. Una produzione in grado di conquistare anche i non addetti ai lavori, nel quale trovano spazio quattro cover che confermano la sua trasversalità: Every breath you take dei Police, l’universale Over the raimbow, Sidewinder di Lee Morgan e The Preacher di Horace Silver. Il quintetto che Flavio Boltro presenta al Teatro del Mare è in buona parte lo stesso che ha contribuito alle registrazioni di Joyful con l’inseparabile Rosario Giuliani al sax, Pietro Lussu al piano, Dario Deidda al basso e Marco Valeri alla batteria.
Venerdì 30 novembre (ore 21,15) appuntamento con la consueta serata Vita Inn Jazz per la consegna del Premio alla Carriera a uno dei padri del jazz italiano. Dopo Renato Sellani (2010) e Franco Cerri (2011) è ora tempo di celebrare Enrico Intra, pianista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra tra i più importanti nella storia del jazz europeo. Il fondatore del mitico Derby Club di Milano ha attraversato da protagonista oltre mezzo secolo di vita musicale, sviluppando una poetica che unisce la tradizione jazzistica con il blues e le tendenze contemporanee più radicali. Sempre aperto a nuove avventure musicali presenta a Riccione un nuovo progetto musicale che riunisce il recente passato, il presente e il futuro prossimo attraverso tre diverse generazioni di musicisti: Enrico Intra, la storia proiettata nell’attualità, il contrabbassista Paolino Dalla Porta, una delle colonne jazz degli ultimi decenni, e il giovane sassofonista Mattia Cigalini, astro nascente della nouvelle vague dei jazzisti italiani.
Giovedì 20 dicembre (ore 21,15) il tradizionale appuntamento natalizio (fuori abbonamento) con il gospel che quest’anno vedrà il ritorno in Riviera di Cedric Shannon & High Praise Gospel Singers. Protagonista a Riccione l’energia vocale e spirituale di Cedric Shannon Rives, giovane artista americano che si sta imponendo all’attenzione del pubblico per le sue doti, oltre che di cantante, anche di compositore e attore di musical. Autore di hit gospel come Bow Down e Worship Hin, è stato anche molto applaudito per le sue interpreazioni nei musical Be careful what you pray for e A house divided. Già ospite del Concerto di Natale in Vaticano alla presenza del Papa si esibirà al Teatro del Mare alla guida degli inseparabili cinque giovani talenti riuniti sotto il nome di High Praise Gospel Singers.
Venerdì 25 gennaio (ore 21,15) l’elettrizzante Jam Jazz Soul Review del sestetto condotto dalla straordinaria vocalist Joyce Yuille e dal celebre sassofonista Michael Rosen. I due musicisti di origini newyorkesi portano a Riccione la tradizione della black music: jazz, soul, blues e funk in un repertorio emozionante e vario, arrangiato da Rosen per sfruttare al meglio la voce sofisticata e grintosa di Joyce. A condividere con loro questo progetto sono alcuni dei musicisti più grooving della scena, virtuosi del proprio strumento: Gianni Giudici (organo hammond), Ettore Carducci (piano), John Arnold (batteria) e Alfredo Paixao (basso elettrico).
Per finire venerdì 1° marzo (ore 21,15) l’Italian Bossa Concept dell’Anima Nova Sextet, combo il cui esordio discografico Embora sta facendo parlare gli addetti ai lavori grazie alla rilettura di classici della musica brasiliana e della canzone d’autore italiana (Manha de carnaval, Mais feliz, Mas que nada, La bambola, Estate, Quello che) con sonorità bossanova, jazz, samba, lounge e pop che si rinnovano anche nei brani inediti scritti per l’album. Atmosfere magiche e solari in compagnia di Gabriella Cascella (voce), Vincenzo De Martino (chitarra), Federico Maria Perfetto (batteria), Antonio Di Costanzo (contrabbasso), Stefano Bottiglieri (piano) e Domenico Guastafierro (flauto).

Nessun commento:

Posta un commento