venerdì 19 ottobre 2012

Michael Formanek a Ferrara

Sabato 20 ottobre, al Torrione San Giovanni di Ferrara, l’impeccabile lezione di stile del quartetto di Michael Formanek, il contrabbassista e compositore californiano inscritto tra i massimi protagonisti del creative jazz contemporaneo. Per l'occasione sarà accompagnato da Tim Berne al sax alto; Craig Taborn al pianoforte e Gerald Cleaver alla batteria. Formazione con cui Formanek ha pubblicato, per la prestigiosa etichetta Ecm, “The Rub and The Spare Charge” nel 2010 nonché il recentissimo “Small Places”. 


Senza dubbio alcuno è possibile inscrivere il bassista e compositore californiano Michael Formanek tra i massimi protagonisti della scena creativa jazz degli ultimi vent’anni. 
Nello specifico da quando nel 1990 è uscito “Wide Open Spaces”, album che sancisce il debutto di Formanek in veste di leader e che ne rivela fin da subito l’abilità di compositore e la capacità di enfatizzare, attraverso la propria musica, il talento dell’intero ensemble.
É d’obbligo inoltre menzionare le prestigiose e numerosissime collaborazioni che lo confermano un impeccabile sideman dalla straordinaria versatilità nel trasporre,  con assoluta scioltezza, il proprio know-how dal mainstream all’avanguardia: Chet Baker, Freddie Hubbard, Gerry Mulligan, Fred Hersch, Joe Henderson, Dave Liebman, Lew Tabackin, Cedar Walton, Uri Caine, Mark Feldman, Peter Erskine, la Mingus Big Band e tanti altri.
Il secondo album per Enja, “Extended Animation”, esce nel 1992 e non solo suggella il felice e duraturo sodalizio con il sassofonista Tim Berne, ma rivela la straordinaria capacità di Formanek di dar vita a composizioni di ampio respiro.
L’album dal titolo “Low Profile”, caratterizzato da passaggi improvvisativi di una sensazionale e al tempo stesso equilibrata energia e da tortuosi arrangiamenti, è stato considerato da numerosi critici come uno dei più significativi cd di creative jazz del 1994.
Se non foste ancora convinti dell’inconfutabile maestria di questo artista, vi consigliamo l’ascolto di un album dal titolo punzecchiante: “Am I Bothering You?”, ovvero “Ti sto annoiando?”, che vede Michael Formanek nel ruolo di solista.
Il quartetto ospitato dal Torrione San Giovanni nella serata di sabato 20 ottobre, il concerto alle ore 21.30, è costituito da grandi protagonisti di diverse generazioni, accomunati da una coerente, purissima, propensione per la ricerca musicale che ne attesta l’ottima intesa. 
Anche in questa occasione le composizioni del bassista californiano, dagli andamenti mai scontati e sorprendenti, si prestano perfettamente a sviluppi improvvisativi costituendo dei canovacci semplici ed essenziali atti a liberare – in modo estremamente controllato – le energie dei colleghi.
Michael Formanek è un contrabbassista ideale: in questa sua proposta, nel ruolo di leader, non tende mai a sovrastare gli altri elementi del quartetto restando nei ranghi e svolgendo un lavoro poco appariscente ma fondamentale, che dà modo agli artisti implicati di contribuire alla musica esprimendosi al meglio.
Una vera lezione di stile.

Nessun commento:

Posta un commento