venerdì 5 ottobre 2012

Al conservatorio Frescobaldi di Ferrara nuovo corso di musiche improvvisate

Il conservatorio di musica “G. Frescobaldi” di Ferrara ha attivato, per l’anno accademico 2012/2013, il biennio di specializzazione in jazz e musiche improvvisate, afferente al dipartimento di nuove tecnologie e linguaggi musicali.


Saranno aperte le scuole di basso elettrico, batteria e percussioni, canto, chitarra, clarinetto, contrabbasso, flauto, sassofono, tromba e trombone.
Alla specializzazione nello strumento principale si affiancheranno lo studio del pianoforte per strumenti e canto jazz , della direzione di orchestra jazz e lezioni di lettura cantata, intonazione e ritmica, all’ear-training, alla storia delle musiche afro-americane, alle tecniche compositive jazz, alle tecniche di scrittura e arrangiamento per vari tipi di ensemble.
Completano il piano di studi le discipline caratterizzanti – prassi esecutive e repertori, tecniche di improvvisazione musicale, prassi esecutive e repertori jazz, interazione creativa in piccola, media e grande formazione – e integrative – teorie e tecniche della comunicazione audiovisiva e multimediale.
Negli ultimi anni, il dipartimento di nuove tecnologie e linguaggi musicali del conservatorio di Ferrara ha potuto vantare la presenza, nell’ambito del corpo docente, di prestigiose personalità nell’ambito del panorama jazz nazionale, quali Ellade Bandini, Ares Tavolazzi, Maria Giuseppina Paone, Luca Bragalini, Antonio Cavicchi, Davide Masarati, Matteo Ciavarella, Achille Succi, Leonardo Carbone, Roberto Manuzzi, Stefano Peretto, Claudio Campadello.
È stato inoltre promotore di numerose iniziative in collaborazione con il Jazz Club di Ferrara e il Teatro Comunale di Bologna.
Le iscrizioni al biennio di jazz e musiche improvvisate resteranno aperte fino al 31 ottobre 2012.
Per informazioni è possibile contattare la segreteria didattica del conservatorio al numero 0532 207412.

Nessun commento:

Posta un commento