martedì 4 settembre 2012

Sperlonga Jazz Festival 2012

"Amico, se lo devi chiedere, non lo saprai mai". Così rispondeva Louis Armstrong a chi gli chiedeva che cosa fosse il jazz. Perché il jazz colpisce dritto all'anima, emoziona, evoca il fantasma di anni favolosi. E se non lo capisci, è inutile spiegartelo. Chi ama il jazz non può farne a meno e non perde occasione per ascoltare dal vivo brani storici o vibranti improvvisazioni. Se poi alla buona musica si aggiunge uno scenario incantevole, il tutto diventa un'esperienza unica. E' questo il caso dello “Sperlonga Jazz Festival 2012”, manifestazione giunta al quinto appuntamento che si terrà dal 7 al 9 ottobre nella cittadina laziale. 


La tre giorni si aprirà con il Claudio Filippini Trio, che sarà in Piazza Europa dalle ore 21.30. Il pianista abruzzese, classe 1982, darà prova del talento che lo ha portato ad ottenere una larga fama internazionale insieme al contrabbassista Luca Bulgarelli e al batterista Marcello Di Leonardo. 
Prima del concerto, Filippini risponderà alle domande del critico musicale Vincenzo Martorella, partecipando alla conversazione/intervista denominata “Note a Margine”. 
Il giorno successivo sarà la volta del Paolo Recchia Trio, formazione composta dall'omonimo sassofonista trentaduenne di Fondi, dal contrabbassista Luca Fattorini e dal batterista Nicola Angelucci. Per l'occasione, salirà sul palco uno dei pianisti più quotati d'Europa, Luca Mannutza, reduce da collaborazioni importanti con i nomi più grandi del panorama jazzistico italiano e straniero.
Per la serata di chiusura, invece, saranno due donne ad animare la piazza, due amiche musiciste che hanno deciso di esibirsi insieme. La cantante Laura Lala e la pianista Sade Mangiaracina, infatti, daranno vita ad uno spettacolo intenso e pieno di energia, fatto di brani propri e di sperimentazioni estemporanee. Con loro, suoneranno il contrabbassista Francesco Ponticelli e il batterista Alessandro Marzi. 
Spazio ai giovani, dunque, per questa edizione della manifestazione che di anno in anno diventa sempre più ampia e di rilievo. 
Giovani sì, ma artisti con una consolidata esperienza e dalle capacità eccezionali. Gli appassionati del genere potranno, perciò, chiudere in bellezza questa calda estate passando un weekend al mare, godendo dell'ultimo sole, vagando per le stupende stradine di Sperlonga e cibando il proprio spirito con tre serate di buona musica. Un ottimo programma!
(Fonte LabCreativity)

Nessun commento:

Posta un commento