mercoledì 5 settembre 2012

Riapre l'AlexanderPlatz con il grande Steve Grossman

Riparte domani, con un concerto del grande Steve Grossman, la nuova stagione dell’Alexanderplatz jazz Club che, come da tradizione, proporrà il meglio del jazz nazionale ed internazionale. 
ll jazz club più antico d’Italia nonostante l’età, ha infatti mantenuto il suo spirito giovane, la giusta dose di curiosità e un amore spassionato per la musica. 


Punto di riferimento della scena non solo italiana ma anche internazionale, il club ha da sempre scovato nuovi talenti, prestando il palcoscenico non solo alle grandi stelle del jazz, alle grandi firme (peraltro presenti su tutti i suoi muri) ma anche alle nuove generazioni, lasciando spazio ai giovani ed ai loro progetti sperimentali. 
Sul palcoscenico dunque tradizione e innovazione si incontrano, passato e presente si confrontano aprendo la strada a diversi mondi sonori. Una filosofia, quella sposata dall’Alexanderplatz, che investe sulla dinamicità del cambiamento e sulla creatività artistica. 
Tra i nomi in programmazione quest’anno Enrico Pieranunzi, Flavio Boltro, Danilo Rea e Giovanni Tommaso, carta bianca a Roberto Gatto e Maurizio Giammarco. 
Importante presenza della stagione sarà quella del grande vocalist Kurt Elling (7 grammy awards) che ha scelto l’Alexanderplatz per il suo debutto romano. 
A partire da settembre l’Alexanderplatz si arricchirà di una nuova rassegna-aperitivo: “Ricette d’autore”. 
Il 27 settembre alle ore 20.00 fino alle 21.00 circa (poi a seguire il normale svolgimento del concerto di Enzo Pietropaoli) si partirà con Filippo Gatti (a seguire nei giovedì successivi Acustimantico, Piji, Muro del Pianto, Muro del Canto, ecc ecc) che intervistato dai giornalisti Marina Luca e Gianluca Polverari racconterà di sé e del suo ultimo lavoro discografico. 
Per due giovedì al mese dalle ore 20.00 fino alle 21.00 circa l’aperitivo sarà: “Ricette d'autore”, uno spazio dedicato ai migliori cantautori e musicisti della scena musicale italiana che avranno la possibilità di esibirsi, di raccontarsi e annunciare l’uscita di nuovi lavori discografici. 
Un’occasione che permetterà di conoscerli più da vicino attraverso aneddoti, ricordi e curiosità che non riguardano solo la sfera musicale ma anche la loro vita privata, gli interessi, i segreti, e i sogni nel cassetto. Ma perché “Ricette d’Autore” ? La particolarità della rassegna prevede che alla fine della performance ogni artista sveli la sua ricetta gastronomica preferita per condividerla con il pubblico. L’arte della cucina così radicata e viva nel nostro paese si sposa con la musica interpretata da artisti dietro i quali si nascondono, a sorpresa, altrettanti ed eccellenti cuochi.
L'onore di riaprire il club spetta al quartetto di Steve Grossman (Steve Grossman: sax contralto, soprano; Danilo Memoli: pianoforte; Vincenzo Florio: contrabbasso; Andrea Nunzi: batteria).
Steve Grossman nasce a New York il 18 gennaio 1951. Iniziò studiando il contralto all’età di 8 anni, strumento a cui aggiunse il soprano e il tenore. Debuttò come professionista nel 1969, sostituendo nel gruppo Wayne Shorter di Miles Davis, con il quale incise l’ album "A tribute to Jack Johnson". 
Dal 1971 al 1979 fece parte del gruppo di Elvin Jones. Dall’ inizio degli anni settanta lavora come freelancee conduce formazioni proprie. Dotato di una potente voce strumentale, nella tradizione Bop, ha al suo attivo numerose collaborazioni con molti dei protagonisti del jazz contemporaneo. 
Dopo 3 anni di assenza ritorna all’Alexander Platz. Il gruppo è formato da Danilo Memoli, pianista di Vicenza che suona da molti anni con Steve, Vincenzo Florio al contrabbasso e Andrea Nunzi alla batteria, da Roma, due dei migliori musicisti che abbiamo in Italia.
Il gruppo alternerà composizioni originali di Steve a standard della tradizione jazz.

Nessun commento:

Posta un commento