mercoledì 5 settembre 2012

Joe Lovano & Dave Douglas Live al North Sea Jazz Festival (audio)

Joe Lovano & Dave Douglas lo scorso 6 luglio, sono stati ospiti del celebre North Sea Jazz Festival, dove hanno presentato il loro ultimo progetto Sound Prints.


Sound Prints, il nuovo straordinario progetto del quintetto diretto da  Joe Lovano e Dave Douglas; la formazione è completata dal pianista Lawrence Fields, dalla bassista Linda Oh e dal batterista Joey Baron.
Il compositore e sassofonista vincitore di diversi premi Grammy, Joe Lovano, e il trombettista Dave Douglas, nominato per due volte al premio Grammy, sono assoluti maestri dei loro rispettivi strumenti e, da tempo, fanno parte del gotha del jazz mondiale.
Fin dalla loro collaborazione nell’acclamato disco “Trio Fascination : Edition Two” confermato poi nel  più recente “Stolas” di John Zorn, Lovano e Douglas hanno dimostrato che le loro distinte e robuste voci possono guidare e spingere oltre l'idioma jazz sia dal punto di vista compositivo sia da quello improvvisativo pur mantenendo un forte legame con i maestri della generazione precedente alla loro.
Nel 2008, quando Lovano e Douglas erano i due leader della rinomata formazione SFJazzCollective, hanno iniziato a costruire un tributo all'icona vivente Wayne Shorter attraverso nuovi arrangiamenti di alcuni dei più famosi brani del noto sassofonista intervallati da brani originali composti seguendo la forte influenza della vena compositiva di Shorter stesso.
Questo episodio ha funto da catalizzatore e ha spinto i due musicisti a concepire il Joe Lovano & Dave Douglas Quintet "Sound Prints", un gruppo stellare che include il pianista Lawrence Fields, la bassista Linda Oh ed il batterista Joey Baron.
Sound Prints è un tributo alla musica di Wayne Shorter, con una rilettura dei suoi successi e brani inediti, studiate grazie alla preziosa collaborazione di Shorter stesso, ai quali il gruppo alterna anche molti brani originali traghettando i progetto dal semplice ensamble tributo ad una convergenza creativa di diverse traiettorie musicali.

Clicca qui per ascoltare il concerto nella sua integrità, offerto dalla emittente olandese Radio 6

Ecco un video tratto dal concerto:

2 commenti:

  1. C'entra poco ma mi riallaccio al post "Bird song - Joe Lovano" e volevo rendervi nota questa poesia pubblicata sulla fanzina "end" nel 1998 Autore G.S.

    un aereo sulla festa..beh..e allora?

    Bologna in festa tra clacson e puttane
    per una cazzo di squadra di basket

    tutti urlano

    come l'aria tra i treni

    un aereo sfiora la notte su Bologna

    vorrei essere su quell'aereo
    vorrei essere un'elica di quell'aereo
    vorrei essere un tappeto attorno alla luna
    vorrei essere "Bird of Paradise"

    vorrei essere l'eroina di Bird Parker.

    G.S.
    Io la trovo molto "mi piace il jazz" che ne dite?

    RispondiElimina
  2. Visti a Brescia lo scorso luglio. Memorabili. E adesso aspettiamo che vadano in studio ad incidere. Fabio

    RispondiElimina