mercoledì 12 settembre 2012

Jazz for Amnesty International 2012 a Bari

Si terrà domenica 23 settembre alle 18,30, nella splendida cornice del Teatro Petruzzelli di Bari, il concerto di beneficenza ‘Jazz for Amnesty', con l'obiettivo di raccogliere fondi in favore delle attività sviluppate sul  nostro territorio da Amnesty International, l'organizzazione non governativa  da oltre cinquant'anni a difesa dei diritti umani.  


Protagonista della serata, presentata dal critico musicale pugliese Alceste Ayroldi, sarà il quartetto composto da Fabrizio Bosso, uno dei più affermati trombettisti a livello nazionale, Guido Di Leone alle chitarre, Giuseppe Bassi al contrabbasso e Mimmo Campanale alla batteria, che proporrà il sound dinamico e creativo del CD realizzato ad hoc per la serata "Jazz for Amnesty International 2012".  
Il concerto, a cui interverrà tra gli altri Christine Weise, presidente di Amnesty International Italia, sarà aperto dalle note del gruppo musicale NapolJazz composto da Mino Lacirignola, Andrea Gargiulo, Dario Di Lecce,  Fabio Delle Foglie e Patty Lomuscio.  
Il concerto - inserito nel programma degli eventi nazionali di Amnesty International - è promosso e organizzato da Sud Sistemi in collaborazione  con la Circoscrizione Puglia di Amnesty International e la casa discografica  Four che ha prodotto il CD della serata. Partner dell'iniziativa il Teatro  Kismet OperA e l'agenzia di relazioni pubbliche SEC Mediterranea.
"Jazz for Amnesty - afferma Vito Manzari, amministratore di Sud Sistemi srl - nasce dall'incontro tra persone che condividono la stessa idea di comunità e che si impegnano spontaneamente per promuovere e difendere i diritti dell'uomo. Anche quest'anno"il jazz è espressione degli ideali più alti", come affermava il sassofonista statunitense John William Coltrane, che aggiungeva 'c'è bisogno di fratellanza, e credo che con la fratellanza non ci sarebbe povertà. E con la fratellanza non ci sarebbe nemmeno la guerra'".

Nessun commento:

Posta un commento