lunedì 24 settembre 2012

Don Friedman a Jazz Baltica 2011 (audio)

L'emittente spagnola RTVE ha trasmesso recentemente il concerto per piano solo del grande Don Friedman, registrato il 2 luglio 2011 al Festival Jazz Baltica di Salzau.


Don Friedman è un pianista dalla tecnica brillante nonché un ispirato manipolatore delle armonie noto per le sue invenzioni melodiche, le sue elaborate acrobazie e i suoi momenti di intimità sonora.
Definito il gentleman del jazz, Friedman è stato il primo pianista a fondere gli stili moderni di Bud Powell e di Bill Evans, creando un suono unico e personale
Friedman ha studiato jazz al Los Angeles City College durante gli anni '50. A quel tempo Los Angeles era la capitale del jazz della West Coast e Don stava diventando parte di questo movimento, lavorando al fianco di artisti come Shorty Rogers, Chet Baker, Ornette Coleman e Scott LaFaro.
Nello stesso periodo, Don ha mostrato anche le sue credenziali hard bop lavorando con Dexter Gordon. Nel 1956 Buddy DeFranco lo ingaggiò per un tour che comprendeva concerti al Birdland e al Basin Street di New York.
Il tour con DeFranco fu un punto di svolta per Friedman che nel 1958 decise di lasciare la California per trasferirsi a New York.
Lì ha suonato con i principali protagonisti della scena jazz della città costruendo la sua fama come pianista attraverso le collaborazioni con Pepper Adams, Booker Little, Jimmy Giuffre, Charles Lloyd, Elvin Jones, Clark Terry e Herbie Mann.
Ha anche iniziato ad insegnare alla New York University e ha intrapreso la carriera solista. Da allora Don ha continuato ad essere molto richiesto a New York come pianista jazz ed educatore, mentre ha iniziato a girare il mondo con tournèe in Europa e Giappone.
Il suo stile lirico, il suo virtuosismo tecnico e la sua padronanza delle performance dal vivo continuano ad attirare l'ammirazione di critica e pubblico, oltre che il rispetto dai suoi colleghi.
In questo concerto possiamo apprezzare Don Friedman dal vivo al Jazz Baltica Festival (Salzau) del 2011, un concerto che testimonia come la sua classe sia rimasta inalterata nel tempo.



Ecco un video tratto dal concerto:

Nessun commento:

Posta un commento