lunedì 3 settembre 2012

Daniel Freedman - Studio Session (audio)

Lo scorso 22 giugno, l'ottimo batterista Daniel Freedman ha portato una formazione di all-stars (Lionel Loueke – chitarra/voce; Anat Cohen – clarinetto/sax soprano; Aviahai Cohen – tromba/effetti; Jason Lindner – piano/Fender Rhodes; Omer Avital – basso; Gilmar Gomes – percussioni), presso gli studi della Wbgo, per presentare il suo ultimo album Bamako By Bus, pubblicato dalla Anzic nell'aprile di quest'anno.


Il batterista, percussionista e compositore Daniel Freedman è nato a New York e cresciuto in una famiglia di musicisti. Al liceo ha studiato con maestri batteristi come Max Roach, Billy Higgins e Vernel Fournier per poi viaggiare in Africa Occidentale, Cuba e Medio Oriente per migliorare lo studio della batteria.
Daniel si avvicinò alla scena dello Smalls negli anni '90 e durante quel periodo fu un membro della acclamata big band di Jason Lindner così come del sestetto di Omer Avital.
Daniel attualmente gira il mondo come membro della band della cantante vincitrice del Grammy, Angelique Kidjo.
Ha suonato e registrato con molti artisti come Sting, Youssou N'Dour, Dianne Reeves, Omara Portuondo, Tom Harrell, Wynton Marsalis, Meshell Ndegeocello e molti altri.
Daniel è anche co-leader del celebre Third World Love con Avishai Cohen, Omer Avital e Yonatan Avishai, ed è spesso in tour con la band della clarinettista e sassofonista Anat Cohen.
Come compositore e produttore della Wicked Music, ha scritto e prodotto decine di spot per la televisione e per il web.
Bamako In Bus è un interessante mescolanza di jazz, canti Yoruba, musica marocchina, musica brasiliana, ritmi afro-cubani, funk e pop, nel quale Freedman collabora con Avishai Cohen, Lionel Loueke, Jason Lindner e Meshell N'degeocello così come Mark Turner, Pedro Martinez, Abraham Rodriguez, Omer Avital, Joshua Levitt e Davi Viera.
Daniel è stato scelto come uno dei cinque batteristi che stanno cambiando il jazz drumming in un articolo del New York Times intitolato “Propelled by Different Drummers”.

Ecco in streaming questa bella session:

Nessun commento:

Posta un commento