martedì 11 settembre 2012

Avishai Cohen al Paléo Festival di Nyon (video)

Ancora un grande concerto trasmesso dall'emittente franco/tedesca Arte. Si tratta della recente esibizione del magnifico trio del bassista Avishai Cohen, registrato al Paléo Festival di Nyon lo scorso 21 luglio. Per l'occasione Cohen era accompagnato da Amir Bresler alla batteria e Omri Mor al piano.


Avishai Cohen è una delle figure maggiormente di spicco della scena jazz internazionale e uno dei più ricercati musicisti della nuova generazione. Anche se profondamente radicato nella tradizione bebop e post-bop, Avishai sta delineando una nuova direzione, facendosi notare sia come compositore che come improvvisatore e bandleader.
Nato nel 1970 a Kabri, un kibbutz del nord d'Israele, da una famiglia di musicisti, il celebre contrabbassista Avishai Cohen inizia a 9 anni lo studio del pianoforte, abbandonato 5 anni dopo in favore del basso elettrico, ispirato da Jaco Pastorius; solo all'età di 16 anni inizia lo studio del contrabbasso, guidato dal maestro Michael Klinghoffer.
A 18 anni si trasferisce a New York e, come egli stesso afferma, il suo primo anno di permanenza fu il più difficile della sua vita; per guadagnarsi da vivere suonava nelle strade e nei parchi. Successivamente, presta la sua opera in diverse formazioni di latin jazz oltre che, per un breve periodo, in trio con il pianista Danilo Pérez.
Per tutta la prima metà degli anni Novanta, lavora unicamente in piccoli jazz club fino a quando, nel 1996 inizia a collaborare con Chick Corea, firmando il suo primo contratto. La collaborazione con il pianista statunitense è determinante; riesce ad arrivare ai grandi festival jazz di fama internazionale, ed inoltre proprio sotto l'etichetta Stretch records, di Corea, incide i suoi primi 4 CD da leader.
Ha lavorato, tra gli altri, anche con Bobby McFerrin, Roy Hargrove, Herbie Hancock, Kurt Rosenwinkel, Nnenna Freelon, Paquito D'Rivera, Alicia Keys oltre che con la London Symphony Orchestra e la Israel Philharmonic Orchestra.
Nato nel 1983, il pianista Omri Mor inizia lo studio della musica all’età di sette anni alla Jerusalem Rubin Academy of Music, sotto la guida di Benjamin Oren e Assaf Zohar, perfezionandosi in ambito jazzistico con il pianista Slava Ganelin e con il leggendario sassofonista Arnie Lawrence.
Mor ha collaborato con i protagonisti della scena musicale israeliana come il contrabbassista Avishai Cohen, il sassofonista Eli Degibri e molti altri. In campo internazionale si è esibito al fianco di artisti come Marlon Browden, Marcus Baylor, Philip Harper, Keon Harold, J.D. Allen, Jay Rodriguez, Marc Miralta, Raynald Colom ed altri, oltre a collaborare regolarmente con la Israel Philharmonic Orchestra e la Raanana Symphonette Orchestra. 
Si è inoltre esibito con artisti e gruppi israeliani sia nel campo del rock che della musica popolare ed etnica come Berry Sacharof, Micha Shitrit, la Magreb Orchestra (diretta da Nino Biton), la Israeli Andalus Orchestra, Chaim Look e Lior Elmelich.
Il giovane batterista Amir Bresler è oggi uno fra i più acclamati strumentisti israeliani della sua generazione. Oltre alla sua collaborazione con Avishai Cohen, si è esibito con artisti di rilievo come l’organista Sam Yahel, i pianisti Shai Maestro e Amit Golan, il chitarrista Gilad Hekselman, la Israeli Big Band dello Shtriker Conservatory, il liutista Amos Hoffman, il chitarrista Ori Avni.

Pour visionner ce contenu, merci de mettre à jour votre version du plugin Flash.
Get Adobe Flash player

Nessun commento:

Posta un commento