sabato 25 agosto 2012

Tea for three (Douglas, Rava, Cohen) Live 2011 (video)

Questo video riprende uno strepitoso concerto del trio Tea for Three, registrato il 19 luglio 2011, all'Heineken Jazzaldia Festival a Donostia in Spagna.


Tea for Three è il nome di un progetto originale che unisce jazzisti d'eccezione provenienti dagli Stati Uniti (Dave Douglas alla tromba, Uri Caine al pianoforte, Clarence Penn alla batteria), dall'Italia (Enrico Rava alla tromba), da Israele (Avishai Cohen alla tromba) e dall'Australia (Linda Oh, anche se è nata in Malesia, al contrabbasso). 
Il nome della formazione gioca sul titolo della celebre canzone Tea For Two di Vincent Youmans e Three sta ad indicare il numero delle trombe che formano la front line: tre solisti fra i più grandi oggi in attività, ognuno con le sue proprie peculiarità stilistiche. 
La musica originale scritta da Douglas appositamente per questo progetto si mescola ai grandi pezzi classici rivisitati, per dare vita a un jazz moderno, lirico, coinvolgente ed emozionante.
Tre differenti suoni di tromba in un’unica band. Non una gara o un concorso, ma una moderna miscela di personalità per creare momenti distintivi e mai sentiti. Un jazz moderno come non avete mai sentito, affascinante ed emozionante. Una vera e propria illuminazione delle voci individuali di ciascuno di questi musicisti distintivi.
Un progetto speciale che vede tre trombettisti jazz di grande spessore come Dave Douglas, Enrico Rava e Avishai Cohen uniti insieme per dare vita a un appuntamento unico.
Dave Douglas, compositore, strumentista, educatore e organizzatore cresciuto nell’area metropolitana di New York è riconosciuto oggi da pubblico e critica come uno dei più importanti e originali musicisti ad emergere dalla scena musicale jazz e sperimentale degli ultimi decenni.
Enrico Rava, da sempre impegnato nelle esperienze più diverse e più stimolanti, è apparso sulla scena jazzistica a metà degli anni sessanta, imponendosi rapidamente come uno dei più convincenti solisti del jazz europeo. La sua schiettezza umana e artistica lo pone al di fuori di ogni schema e ne fa un musicista rigoroso ma incurante delle convenzioni. La sua poetica immediatamente riconoscibile, la sua sonorità lirica e struggente sempre sorretta da una stupefacente freschezza d’ispirazione, risaltano fortemente in tutte le sue avventure musicali.
Avishai Cohen è delle figure di spicco del jazz internazionale e uno dei musicisti più ricercati della sua generazione. Con radici nel bebop e nel post-bop, Avishai ricerca sempre direzioni nuove del jazz come improvvisatore, compositore e bandleader.

Ecco il video del concerto:

Nessun commento:

Posta un commento