venerdì 13 luglio 2012

Billy Cobham chiude il Multiculturita Summer Jazz Festival

Sabato 14 luglio il Multiculturita Summer Jazz Festival a Capurso (inizio ore 21, sul Sagrato della Reale Basilica) chiude i battenti con una vera e propria leggenda vivente: Billy Cobham


Il sessantottenne batterista di Panamá sarà accompagnato da un’eccellente band con musicisti provenienti da Brasile, Francia e Inghilterra: Jean-Marie Ecay (chitarra), Michael Mondesir (basso), Junior Gill  (steel pan), Christophe Cravero (tastiere, violino), Camelia Ben Naceur (tastiere).
Il concerto di Capurso sarà l’unica data nel Sud Italia di Billy Cobham.
Cobham, batterista virtuoso e ambidestro, nel 1969 si associa ai fratelli Randy e Michael Brecker per formare i Dreams, gruppo di jazz rock tra i più originali del periodo e che ha inciso per la Columbia Records. 
E’ lo stesso periodo che vede il batterista panamense collaborare con Miles Davis (partecipa, tra le altre, all’incisione di Bitches Brew) e prende parte alla creazione della Mahavishnu Orchestra di John McLaughlin. 
Nel 1973 forma il suo gruppo e registra il significativo Spectrum, in compagnia di Ron Carter, Ray Barreto, Tommy Bolin, Jimmy Owens. Nel 1975 dà vita ad un nuovo gruppo, Spectrum con John Scofield e George Duke. 
Negli anni Ottanta si trasferisce in Svizzera per associarsi a Consortium, l’orchestra del trombettista tedesco Johannes Faber.  
Cobham è diventato il maestro dell’arte della poliritmia per eccellenza e dei tempi dispari, ed è stato uno dei primi ad usare gli effetti elettronici sulla batteria. 
Il suo suono è riconoscibile anche per la particolare accordatura dei tom-tom e per il ricorso alla doppia cassa. Spetta a Cobham, tra l’altro, la popolarità assunta dal piatto detto “cinese”, dal suono esplosivo e potente.

Nessun commento:

Posta un commento