martedì 26 giugno 2012

Monk ‘n’ Roll, il nuovo e atteso progetto di Francesco Bearzatti in anteprima a Udine

Dopo l’emozionante live dello scorso anno (X – Suite for Malcolm, dedicato al leader afroamericano), Francesco Bearzatti e il Tinissima 4et celebreranno in prima assoluta a Udin&Jazz 2012 l’immenso Thelonious Monk: s’intitola, infatti, Monk ’n’ Roll il nuovo progetto del pluripremiato sassofonista d’origine friulana, attesissimo giovedì 28 giugno sul Piazzale del Castello di Udine. Un omaggio sorprendente dove tutta l’energia e la potenza dei riff più famosi del rock (Led Zeppelin, Pink Floyd, Queen, Lou Reed) si fonde ai temi del leggendario pianista.


Progetto attesissimo, dicevamo, e non solo dagli appassionati: pure l’attenzione degli addetti ai lavori e della stampa è molto alta, come dimostrano – tra gli altri – Radio 3 Suite Jazz, che trasmetterà il concerto.
Sul palco Francesco Bearzatti, sax, clarinetto, elettronica; Giovanni Falzone, tromba, voce, elettronica; Danilo Gallo, basso, elettronica; Zeno De Rossi, batteria.
Bearzatti è, senza dubbio, uno dei nomi di punta del jazz italiano e internazionale. Vincitore del titolo di miglior nuovo talento nella classifica di Musica Jazz (2003), ha stretto una grande amicizia con Aldo Romano e ha partecipato alle registrazioni di Because of Bechet. In quell’occasione, ha incontrato Emmanuel Bex, virtuoso suonatore di organo, e i tre hanno dato vita al Bizart Trio, registrando Virus e Hope (quest’ultimo con Enrico Rava).
Insieme a Gianluca Petrella ha registrato Indigo 4 per la Blue Note ed è stato tra i protagonisti del quintetto di Stefano Battaglia, con cui ha inciso un tributo a Pier Paolo Pasolini (Ecm). Tra i progetti a suo nome: Stolen Days, sempre prodotto da Auand (con Stomu Takeishi al basso elettrico e Dan Weiss alla batteria), il duo con il pianoforte di Jean-Pierre Como e un progetto in solitario su Duke Ellington. 
Nel febbraio 2008 Parco della musica Records ha pubblicato il suo Tinissima, ovviamente dedicato alla Modotti e concepito con la tromba di Giovanni Falzone e la sezione ritmica di Danilo Gallo e Zeno De Rossi. I tre, assieme a Bearzatti, compongono ora il Tinissima 4et.
Strumentista e compositore affermato sulla scena internazionale, Giovanni Falzone è certamente oggi uno dei trombettisti più originali in circolazione. Suona con orchestre e gruppi da camera dividendo le sue passioni tra jazz e musica classica. Danilo Gallo suona contrabbasso, basso acustico, elettrico e balalaika. È nato a Foggia, ma si inserisce nel forte movimento artistico-musicale che si sviluppa nel nord-est italiano. Con Zeno De Rossi, batterista leader di molteplici gruppi e musicista fra i più richiesti in Italia, insieme ad una manciata di liberi pensatori fonda El Gallo Rojo Records, una casa discografica indipendente, importante comunità di artisti, centro di riflessione e divulgazione di idee musicali innovative e illuminate.

Nessun commento:

Posta un commento