martedì 8 maggio 2012

Vivere Jazz Festival a Fiesole

Teatro, arte, cinema e tanta musica nell’edizione 2012 dell’Estate Fiesolana, dal 20 giugno al 27 luglio a Fiesole e località limitrofe. Per la rassegna “Vivere Jazz” spicca il ritorno di Gilberto Gil, leggenda della musica e ambasciatore culturale del Brasile, il 23 luglio sul palco del Teatro Romano in esclusiva nazionale: un richiamo al suono delle Americhe nell’anno in cui si ricorda Amerigo Vespucci, che proprio di fronte alla baia di Rio si soffermò per decantare la bellezza di questo nuovo mondo, un mondo che continua a portare grandi motivi di ispirazione musicale. 


Con la sua programmazione di artisti internazionali di altissimo livello, insieme ad i progetti italiani di più grande interesse, Vivere Jazz si conferma come uno degli appuntamenti più attesi in Toscana con la musica improvvisata, il jazz e le musiche ad esso affini. Portano i nomi di Richard Galliano, Dave Holland e Gilberto Gil gli ospiti internazionali di questa edizione, con un richiamo al suono delle Americhe nell’anno in cui si ricorda Amergio Vespucci che proprio di fronte alla baia di Rio si soffermò per decantare la bellezza di questo nuovo mondo, un mondo che a noi ha portato e continua a portare grandi motivi di ispirazione musicale.
Francesco Bearzatti con il suo Tinissima Quartet, presenta un progetto ancora una volta dedicato a una personalità di forte impegno civile come Malcolm X, dopo il successo della Suite for Tina Modotti che ha entusiasmato il pubblico e la critica, rendendo il quartetto uno dei più interessanti gruppi della scena non solo italiana. Anche in questo caso la musica prende la forma di una lunga e compatta suite, le cui parti intendono render conto in musica di alcuni capitoli della vita del leader nero.
Il grande fascino della fisarmonica francese di Richard Galliano incontra la musica per lo schermo di Nino Rota, a oltre cento anni dalla nascita di questo compositore e creatore di temi immortali che hanno accompagnato le atmosfere di tanti film di Fellini. Galliano è uno dei protagonisti, forse il maggiore, che ha nobilitato la fisarmonica francese - la musette - alla stregua della tromba e del sax anche grazie a un suono indimenticabile che unisce il lirismo al ‘french touch’, fra il tango di Astor Piazzolla, suo indiscusso ispiratore, e la poesia della ballad.
Il leggendario bassista e compositore britannico Dave Holland, scoperto nel 1968 da Miles Davis, in quarantacinque anni di onorata carriera ha suonato di tutto, dal blues al jazz dal folk al rock, collaborando con i più grandi artisti da Chick Corea a Thelonius Monk e Pat Metheny. Senza dubbio uno dei più versatili bassisti del panorama jazz internazionale, vincitore di un Grammy Award (2006), si esibisce con il suo quartetto insieme al piano di Craig Taborn, la chitarra di Kevin Eubanks e le batterie di Eric Harland. Il concerto sarà preceduto dal gruppo vincitore della selezione T-Rumors 2011 Gaga Quartet.
Gilberto Gil, leggenda della bossa nova, leader del movimento tropicalista, ambasciatore musicale e culturale del Brasile, si reinventa in un concerto per strumenti a corda che parte da un raffinato repertorio. Oltre 40 anni di carriera, 52 album, 12 dischi d’oro, 5 di platino, 7 Grammy e oltre 4 milioni di dischi venduti, Gil presenta, in esclusiva italiana per Vivere Jazz, il concerto ‘The String Concert And The Rhythm Machine’, dove, al trio nato nel 2009 con il figlio Bem, chitarrista d’eccezione e il violoncellista Jaques Morelenbaum, si uniscono due nuovi elementi che rendono l’ensemble ancora più intrigante: il violinista francese Nicolas Krassik, musicista di soul brasiliano, figlio della grande tradizione francese dei violinisti jazz, e il percussionista Gustavo di Dalva. La sua cadenza ritmica unita alle rhythm machines elettroniche portano in scena un movimento fluido che fa incontrare l’antico e il moderno.
Il programma si completa con i due concerti programmati presso i Giardini della Biblioteca di Pratolino, protagonisti alcuni dei più brillanti musicisti della scena fiorentina.

Nessun commento:

Posta un commento