martedì 8 maggio 2012

Unity Band nuovo album di Pat Metheny

Per la prima volta dal suo album 80/81 del 1980, Pat Metheny ha registrato con una band che dispone di un sax tenore. Unity Band, album che la Nonesuch Records pubblicherà il prossimo 12 giugno 2012, presenta una nuova formazione con Metheny insieme a Chris Potter al sax e clarinetto basso, Antonio Sanchez alla batteria, e l'emergente Ben Williams al basso. L'album contiene nove nuove composizioni Metheny. Il Pat Metheny Unity band sarà in tour in Italia questa estate per diversi concerti.


Metheny dice a proposito dei tre decenni di distanza dal suo ultimo progetto con dei sassofonisti (con i compianti Dewey Redman e Michael Brecker): "In molti modi, le mie band furono immaginate come un alternativa alle formazioni più convenzionali con cui avevo suonato. Il fatto che ci sono voluti altri 30 anni per tornare a questa formazione è una specie di testimonianza di quanto mi hanno impegnato questi modi 'alternativi' di pensare."
"Abbiamo sempre parlato di rivisitare quella band prima o poi, ma con Mike e Dewey che ci hanno lasciato, non accadrà mai", continua. "Ma poi è arrivato Chris Potter. Come suo fan, ho visto come lui sia diventato uno dei più grandi musicisti del nostro tempo, e quando fummo entrambi invitati a suonare nel disco d'esordio di Antonio Sanchez, ho subito notato che avevamo un modo naturale di suonare che ci ha suggerito di fare qualcosa in più. Ho iniziato allora a pensare di costruire un progetto."
Per la sezione ritmica, Metheny spiega: "Antonio fu una scelta ovvia: è stato uno dei miei più stretti collaboratori negli ultimi dieci anni ed ha suonato anche molto con Chris. Lui è un musicista speciale. C'è un certo tipo di potere che con Chris sarei in grado di raggiungere e non posso pensare a qualcuno altro che potrebbe accompagnarci in quel posto meglio di Antonio."
E continua: "Alcuni anni fa, Christian McBride mi ha invitato ad un evento che stava dirigendo con gli studenti jazz della Juilliard. Ben Williams fu presentato in alcuni pezzi e il suo modo di suonare mi ha colpito subito. L'ho usato un paio di volte al posto di Christian con il trio e penso sia un grande partner ed anche una grande persona. Lui e Antonio senza alcuno sforzo hanno stabilito un immediato rapporto ".
Una volta assemblata questa band stellare, Metheny ha scritto una notevole quantità di nuovo materiale. Attraverso le prove, hanno selezionato i nove brani dell'album Unity Band.
"E 'buffo, ho ascoltato così tante registrazioni di chitarra e tenore che sono state chiaramente influenzate da suono dell'album 80/81, ma tuttavia volevo realmente provare a portarlo in un direzione differente, anche se quel disco è stato di certo un punto di riferimento lungo la strada", dice Metheny.
Nel corso di più di tre decenni, il chitarrista Pat Metheny si è allontanato dal mainstream jazz, espandendone e sfumandone i confini e gli stili musicali. La sua produzione discografica comprende 19 Grammy Awards in 12 categorie distinte, una serie di influenti registrazioni in trio; un album da solista, colonne sonore per film di Hollywood e collaborazioni e duetti con artisti importanti come Ornette Coleman, Steve Reich, Charlie Haden, Brad Mehldau, e molti altri.
La sua band, il Pat Metheny Group, fondato nel 1977, è l'unica formazione della storia a vincere Grammy per sette album consecutivi.

1 commento:

  1. Alla Cavea dell'Auditorium di Roma è stato un concerto strepitoso. Metheny è stato fantastico nella sua maestria a cui ci ha abituato da sempre. Affiancato dal grande sax di Chris Potter e da un pirotecnico Antonio Sanchez. Orchestrion ha entusiasmato i tanti che a marzo avevano perduto la presentazione dell'ultimo risultato sperimentale di Metheny.
    Insomma, Metheny, comunque e con chiunque si presenti, è sempre eccezionale



    http://www.youtube.com/watch?v=33-wRMALd54

    RispondiElimina