martedì 22 maggio 2012

All'asta un sax appartenuto a Charlie Parker

Un sassofono identificato come appartenente a Charlie Parker sarà venduto all'asta il prossimo 8 giugno. Ci si attende che il prezzo dell'E-flat alto sax del 1930 oscillerà tra 30.000 e 35.000 dollari.
Il sito LiveAuctioneers.com trasmetterà l'asta live su internet che inizierà alle 19:00.


Questo sassofono è in possesso di Jennifer Hood, figlia del musicista Bill Hood che fu amico e sideman di Parker. Hood, un musicista piuttosto noto nel periodo per aver suonato con Dizzy Gillespie, Quincy Jones, Frank Sinatra e Sarah Vaughn, tra gli altri, prima di morire raccontò alla figlia l'interessante serie di eventi che ha interessato lo strumento.
La storia racconta che Parker e Hood erano impegnati in una serie di concerti in un club di Portland. 
Una sera Parker si presentò al concerto senza il suo sassofono preferito. Hood gli chiese la ragione e rimase sorpreso di sentire che Parker l'aveva dato in pegno. 
Allora Hood gli disse "ma sei impazzito, quello è il tuo braccio destro, la tua spina dorsale, è la tua vita". 
Allora Parker rispose "Bill se è così importante per te, eccoti il biglietto del pegno, se lo vuoi vai a prendertelo"
Da quel momento il sassofono è rimasto nella disponibilità della famiglia di Hood. 
Lo storico del jazz Bob Dietsche ha verificato puntigliosamente i dettagli della saga del sassofono di Parker e gli ha raccontati nel programma della PBS History Dectectives
Tutti i riscontri confermano la validità della storia a partire dal numero di serie del sax ai racconti dei musicisti.
Ma il dettaglio più convincente e rivelatore che conferma la storia viene dalla fonte del suo recupero, il banco dei pegni. 
L'unico banco dei pegni di Portland che esisteva già negli anni '50, sembra essere il legame diretto con il sassofono di Parker. Il proprietario del banco dei pegni, contattato, ricorda distintamente che in diverse occasioni Parker dette in pegno il suo sax al suo banco.

Nessun commento:

Posta un commento