martedì 10 aprile 2012

"Tony Scott Tribute" a Palermo

Un viaggio nella memoria. A cinque anni dalla sua scomparsa Palermo rende omaggio ad Anthony Joseph Sciacca alias Tony Scott, il musicista di origini siciliane diventato negli Usa una leggenda del jazz. 
Lo fa con una giornata di musica e spettacolo in programma il 20 aprile al Teatro delle Arti presso la succursale del Liceo classico Umberto I. L'iniziativa, dal titolo 'Tony Scott Tribute', ideata e organizzata da Fabrizio Pezzino, presidente dell'associazione culturale Congo Square, in collaborazione con l'istituto e con Giusi Ustica, avra' come ospite d'onore il clarinettista Gabriele Mirabassi.


A ricordare il grande musicista, pero', ci saranno anche il contrabbassista Giorgio Rosciglione, palermitano di nascita ma romano d'adozione e primo a suonare con Scott al suo arrivo in Italia, il pianista Riccardo Biseo e il clarinettista siciliano Nicola Giammarinaro
Completera' la formazione il gruppo del D Quartet, atipica formazione palermitana composta da Davide Rinella (armonica), Roberto Gervasi (fisarmonica), Bino Cangemi (contrabbasso), Fabrizio Pezzino (batteria).
Artista di fama internazionale e spirito innovatore, Tony Scott si e' esibito con i piu' grandi jazzisti del mondo, da Charlie Parker a Sarah Vaughan, Dizzie Gillespie e Duke Ellington. 
Dopo aver girato tutto il mondo alla ricerca di nuovi stimoli, si ritiro' in Italia dove pero' fu presto dimenticato e relegato a suonare in feste di paese e a partecipare a trasmissioni televisive che svilivano il suo talento piuttosto che esaltarlo. Da qualche anno la sua figura e' tornata alla ribalta grazie al film-documentario 'Io sono Tony Scott, ovvero come l'Italia fece fuori il piu' grande clarinettista del jazz' del regista palermitano Franco Maresco.

Nessun commento:

Posta un commento