martedì 17 aprile 2012

Tino Tracanna Quartet a Dalmine

Al Paprika jazz club imperdibile session con il grande sax italiano. Martedì 17 aprile Tino Tracanna Quartet, Jazz contemporaneo e coinvolgente session per il grande sassofonista qui con Dario Trapani, Giulio Corini, Vittorio Marinoni.


Quattro musicisti dialogano intorno al problematico, babelico ma entusiasmante caos del mondo di oggi. Melodie, ritmi ed oggetti sonori si incontrano in luoghi di volta in volta complessamente strutturati o inquietantemente liberi. 
Una semplice ninna nanna si incontra così con la più viscerale delle evocazioni ed una formula matematica con la pura vibrazione sonora. Territorio dell'azione sono le composizioni di Tino Tracanna che fanno da guida e da spunto ad imprevedibili esplorazioni, dialoghi serrati così come ad ironiche citazioni.
Livornese di nascita e residente a Bergamo, Tino Tracanna studia a Bologna dove si laurea in Discipline delle Arti, Musica e Spettacolo.
Dal 1981 ai primissimi anni 90' e' membro del gruppo di Franco D'Andrea, col quale partecipa a svariati festival jazz nazionali ed internazionali.
Tra gli album incisi durante questa collaborazione spiccano Live e No Idea of Time, premiati dalla rivista Musica Jazz come miglior disco degli anni 1984 e 1986.  Nello stesso anno il quartetto vince il referendum come migliore gruppo dell'anno.
Nel 1983 inizia a fare parte del quintetto di Paolo Fresu col quale sono numerosi i tour in Italia e all'estero cosi' come le incisioni ottimamente accolte da pubblico e critica.
Tra queste spicca Live in Montpellier vincitrice del referendum di Musica Jazz nel 1990, mentre nel 1990 e nel 1991 il quintetto vince il referendum come migliore gruppo italiano.
Con lo stesso gruppo sono da ricordare anche Night of The City e Melos entrambi vincitori del prestigioso premio francese "Django" come migliore realizzazione discografica europea negli anni 1995 e 2001.
Dal 1985 Tino Tracanna realizza numerosi progetti discografici in quartetto tra I quali ricordiamo 292, La Forma delle Cose e Live 2005.
Tra le varie produzioni a proprio nome sono  da ricordare anche Gesualdo (rielaborazione dei madrigali di Gesualdo da Venosa) e Affinita' Elettive (concerto per piccola orchestra e quartetto jazz) in collaborazione con Corrado Guarino.
Tra le pubblicazioni piu' recenti segnaliamo invece Stylus Q. con Giovanni Falzone, Paolino Dalla Porta e Vittorio Marinoni, progetto che ha ottenuto ottime recensioni della critica e Un'Ora col suo storico quartetto formato da Massimo Colombo, Francesco Petreni, Marco Micheli.
Numerosissime sono le collaborazioni di Tino Tracanna con importanti musicisti italiani e non. Il sassofonista ha infatti al suo attivo piu' di un centinaio di incisioni realizzate come solista.
Dal 1995, insegna Jazz  in diversi conservatori e dal 2001 e' docente di ruolo e coordinatore dei corsi jazz presso il Conservatorio di Milano. Tino Tracanna e' inoltre docente dei seminari jazz di Nuoro e di Cles.

Nessun commento:

Posta un commento