domenica 8 aprile 2012

Paolino dalla Porta e Giovanni Falzone al Novara jazz winter

Penultima data di Novara Jazz Winter.  Sul palco dell’Auditorium Brera di Viale Verdi 2 a Novara, sabato 14 aprile alle 21.00 due punte di diamante del jazz made in Italy: Paolino dalla Porta e Giovanni Falzone.


Paolino dalla Porta è contrabbassista, compositore, ha compiuto studi di chitarra classica e di composizione contemporanea e suona il contrabbasso dal 1978. 
Ha collaborato ed inciso con moltissimi musicisti italiani, europei ed americani, fra i quali Pat Metheny, Enrico Rava, Dave Liebman, Lester Bowie, Paul Bley, Kenny Wheeler, Paolo Fresu, Sam Rivers, Mick Goodrick, Antonello Salis, Adam Nussbaum, Michel Petrucciani, Don Cherry, Aldo Romano, Mal Waldrom, Roswell Rudd, George Garzone, Bill Stewart, John Abercrombie, Dave Binney. 
Le sue tournee e i suoi concerti hanno toccato città di tutto il mondo, dagli Stati Uniti all’Europa dall’Africa all’Asia fino all’Australia. La sua discografia comprende centoventi  titoli. Nel 1994 il suo disco “Tales” è stato recensito con quattro stelle dalla prestigiosa rivista americana di jazz Down Beat. 
Nel 2000 ha composto ed arrangiato la colonna sonora del film Domenica di Wilma Labate e nel 2010 le musiche per il docu-film Inge Film di Luca Scarsella.
Ha tenuto inoltre innumerevoli masterclass e seminari di strumento, improvvisazione jazz e musicad’insieme in tutta Italia. Attualmente collabora stabilmente con Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Bebo Ferra, Giovanni Falzone, Dino Rubino, Tino Tracanna, Francesco Bearzatti e dirige varie formazioni (dal duo al settetto), per le quali compone ed arrangia musica originale. Nel 2008 è stato premiato dalla rivista InSound come miglior contrabbassista italiano.
Con Dalla Porta sul palco del Brera ci sarà il grande trombettista Giovanni Falzone. 
Trombettista e compositore, comincia lo studio della tromba, presso la scuola di musica della banda del paese di Aragona (AG), all’età di 17 anni. Subito dopo si iscrive al Conservatorio di musica V. Bellini di Palermo dove si diploma sotto la guida del maestro G. Ciavarello. 
Si diploma inoltre, con il massimo dei voti, al corso di jazz del Conservatorio G. Verdi di Milano. 
Dal 1996 al 2004 collabora stabilmente con l’Orchestra Sinfonica di Milano ed ha avuto occasione di suonare con direttori e solisti di fama internazionale.

Nessun commento:

Posta un commento