lunedì 16 aprile 2012

Jim Black Trio a Marostica

Il trio del batterista Jim Black sarà in concerto, mercoledì 18 aprile, al Panic Jazz Club di Marostica, accompagnato da Elias Stemeseder al piano e Thomas Morgan al basso.


Jim Black appartiene ad nuova generazione di musicisti che hanno portato nel 21° secolo il jazz.
Oltre ad essere uno dei batteristi più influenti del nostro tempo, è anche il leader di una delle band più lungimiranti del mondo, AlasNoAxis, con i suoi collaboratori storici Chris Speed, Hilmar Jensson e Skúli Sverrisson. Sulla base del suo approccio virtuosistico, ma altamente personale di batteria jazz, e con  le sue estetiche si è espanso per includere  ritmi balcanici, rock e paesaggi sonori songcraft laptop.
Sebbene sia venerato in tutto il mondo per la sua tecnica senza limiti e i concetti futuristici, quello che nella maggior parte dei lavori di Jim Black  viene  espresso è il sentimento implacabile di gioia e di invenzione che porta alle sue performance. Dalla metà degli anni '90, Black ha giocato un ruolo importante nella costituzione di nuove sonorità e tecniche nel jazz.
Come membro del gruppo Pachora (con Speed, Sverrisson, e il chitarrista Brad Shepik) Black è stato uno dei leader nello studio e nell'adattamento della musica balcanica alla musica jazz. Le sue tecniche avanzate hanno astratto  le sonorità dei Balcani in un nuovo linguaggio poliritmico. Black è stato anche un innovatore nell'uso dell'elettronica nell'improvvisazione, colmando il divario tra improvvisazione elettro-acustica e le tradizioni jazz-based.
Nato nel 1967, Jim Black è cresciuto a Seattle, a fianco dei futuri colleghi Chris Speed, Andrew D'Angelo e Cuong Vu.
Nel 1985 si trasferì a Boston, dove entrò a far parte della Berklee School of Music. A Boston, Black, Speed e D'Angelo formano la Human Feel con il chitarrista Kurt Rosenwinkel, che rapidamente attirò l'attenzione degli intenditori di jazz a Boston, New York e oltre.
Nel 1991, Black e gli altri membri della Human Feel si trasferirono a New York City, dove hanno elettrizzato il panorama musicale  centrato attorno alla Knitting Factory.
Black nei primi anni a New York  ha assunto ruoli di primo piano in alcuni dei gruppi più acclamati dalla critica del tempo, come Bloodcount Tim Berne, il trio Ellery Eskelin, e Dave Douglas Tiny Bell Trio. Da quindici anni gira il mondo in tour e registrando, con le bande descritte sopra, nonché artisti come Uri Caine, Satoko Fujii e Laurie Anderson.

Nessun commento:

Posta un commento