mercoledì 7 marzo 2012

Stefano Zenni a Matera

Il musicologo e saggista Stefano Zenni sarà a Matera sabato 17 e domenica 18 marzo per la presentazione dell'ultimo libro "Storia del Jazz – Una prospettiva globale".


"Storia del jazz – Una prospettiva globale" (Stampa Alternativa) è la più ricca e completa storia del jazz mai pubblicata in Italia, frutto delle metodologie e delle informazioni più aggiornate. 
Le vicende del jazz sono affrontate con una visione globale, che abbraccia gli Stati Uniti e l’Europa, l’America Latina e l’India, il Giappone e la Russia, e mette in luce, attraverso un taglio geografico illustrato da numerose mappe e cartine, le complesse relazioni musicali e culturali dell’espansione della musica afroamericana tra il XVI e il XXI secolo, dalle migrazioni intercontinentali alle microdinamiche urbane.
Per la prima volta vengono indagate a fondo le connessioni della musica con gli stili di danza, i diversi ambienti (dal club alla sala da ballo alla nascita del concerto), le condizioni professionali (inclusi il ruolo di produttori, manager e il mondo del music business), i movimenti politici.
Sostenuto da aggiornate fondamenta musicologiche, il testo offre con un linguaggio non specialistico la comprensione di centinaia di capolavori del jazz in una prospettiva polistilistica, dalle musiche prejazzistiche al jazzrock al terzomondismo, dal dixieland revival ai complessi rapporti con la musica classica, in una visione inedita di relazioni tra stili, individui, aree geografiche, che vanno a comporre la più vasta sintesi critica disponibile.
Stefano Zenni (Chieti, 1962) è il maggiore musicologo di jazz in Italia. 
Presidente della SIdMA, Società Italia di Musicologia Afroamericana, vicedirettore del Center for Black Music Research – Europe, è direttore della rivista di studi Ring Shout ed editor jazz del Giornale della Musica. Insegna “Storia del jazz e delle musiche afroamericane” presso i conservatori di Bologna, Pescara, Pesaro e “Analisi delle forme” a Siena Jazz. Dirige i seminari Chieti in Jazz.
È direttore artistico dal 1998 della rassegna Metastasio Jazz a Prato. È stato candidato ai Grammy Awards per le migliori note di copertina. Collabora con Rai Radio3.
Per Stampa Alternativa ha pubblicato volumi su Louis Armstrong, Herbie Hancock, uno studio completo sulla musica di Charles Mingus e “I segreti del jazz”, uno dei maggiori successi editoriali del settore e vincitore di vari premi.


3 commenti:

  1. Salve, intanto la ringraziamo per la segnalazione della nostra iniziativa. Però avremmo gradito che fosse stata corretta la data della manifestazione che, come comunicatole per tempo, è stata spostata a domenica 15 aprile. In più ci avrebbe fatto piacere che un'occasione articolata come questa, inserita nel programma della XIV Settimana della Cultura del MiBAC, e che prevede sia un convegno sulla didattica del jazz (con Zenni, Oscar Del Barba, Gianna Montecalvo, Francesco Angiuli)che un concerto finale (col trio di Aldo Bagnoni, Fabrizio Savino, Francesco Angiuli, più Oscar Del Barba), fosse presentata nella sua interezza (partecipano alla presentazione anche il giornalista Nino Paternoster, che il Soprintendente di Matera Marta Ragozzino ed il Sindaco Salvatore Adduce), Questo sia pure in breve, come avevamo predisposto appositamente nel nostro comunicato stampa inviatole. E non da ultimo, che che fossero citati i promotori dell'iniziativa, a partire da noi, Associazione Phonetica (che sosteniamo finanziariamente l'incontro), per proseguire col Ministero dei Beni Culturali, la Soprintendenza della Basilicata, il Conservatorio di Matera e lo stesso Comune del capoluogo lucano. Capiamo che questa non è una testata giornalistica, ma un blog, però abbiamo notato diversi altri eventi riportati in dettaglio, e ci sembra che non sia corretto, o almeno cortese, che chi lavora con impegno (organizzatori, musicisti, giornalisti, amministratori pubblici), e a cui "piace il jazz" almeno quanto lei, venga del tutto ignorato. Grazie dell'attenzione, cordiali saluti, Ass. Phonetica

    RispondiElimina
  2. Mi spiace per l'errore, ma onestamente sono andato a controllare tra i comunicati ricevuti e non mi risulta aver ricevuto il vostro secondo comunicato altrimenti avrei certamente provveduto a correggere.

    RispondiElimina
  3. Abbiamo controllato anche noi, ed in effetti per un errore (il suo indirizzo non è più stato inserito nella nostra mailing list alla quale abbiamo inviato le notizie dell'iniziativa) lei non ha ricevuto i successivi comunicati con gli aggiornamenti, che però sono automatici sulla pagina evento di Facebook, a cui le avevamo inviato il link e da cui lei ha tratto... anzi, "non" ha tratto le informazioni sulla nostra iniziativa. Ora però abbiamo provveduto, così le prossime volte, se lei sarà così gentile da darci ancora spazio, non dovrebbero esserci problemi. Grazie, cordiali saluti, Ass. Phonetica

    RispondiElimina