lunedì 5 marzo 2012

Han Bennink a Bollate

Chiunque l' abbia visto suonare, anche solo una volta, sa che il batterista olandese Han Bennink è una forza della natura. 
Ma nonostante i suoi settant'anni, da compiere il 17 aprile, questo caposcuola della musica europea è ancora troppo poco noto. 


Fa benone dunque l'associazione Bollate Jazz Meeting a celebrarlo con tre giorni di incontri e performance, da domani a mercoledì 7, dandogli carta bianca e mettendolo a contatto con i giovani e la gente comune. 
Sono infatti previsti diversi incontri con le scuole di Bollate, i cui allievi hanno già assistito a un video sulla figura di Bennink e sono pronti alle sue formidabili follie. 
Già accompagnatore dei maggiori jazzisti (da Lee Konitz a Sonny Rollins, da Eric Dolphy a Cecil Taylor), fondatore della scuola olandese di improvvisatori, finissimo disegnatore, Bennink ha un'anima circense che gli permette di dar forma musicale a ogni oggetto. 
Domani alle 21 l'incontro con gli allievi dell' Accademia Vivaldi, in via Verdi 23, sarà aperto al pubblico e il pomeriggio successivo, prima di una cena conviviale per gli iscritti dell' associazione, Bennink darà prova di sé (tra le 18 e le 19) nell' atrio della stazione di Bollate Centro, sulla linea delle Nord. 
Mercoledì 7, dopo una visita alle collezioni d' arte della Fabbrica Borroni, il musicista sarà ospite negli studi di Radio Popolare, dove parlerà e suonerà in diretta dalle 15.
(Fonte Corriere della Sera)

Ed ecco un estratto di un concerto a Bollate nel 2009:

Nessun commento:

Posta un commento