lunedì 12 marzo 2012

E' scomparso il fisarmonicista Frank Marocco

Il fisarmonicista Frank Marocco è scomparso lo scorso 3 marzo 2012, a Los Angeles all'età 81 anni.


Le note della sua fisarmonica hanno fatto da colonna sonora a più di 400 produzioni hollywoodiane (da “Colazione da Tiffany” firmata a quattro mani con Henry Mancini, a “Il Padrino”, da “Il Gladiatore” a “Pulp Fiction”, tanto per citarne alcune), telefilm, pubblicità e cartoon, soprattutto della Disney (tra gli altri “Ratatouille” o “Beauty and the Beast”). 
Ma ancora più stupore destano le sue collaborazioni con artisti del calibro di Frank Sinatra, Quincy Jones, Doris Day e Dave Gruisin senza dimenticare Pavarotti, Prince, Madonna e i Pink Floyd (The Wall). Da segnalare inoltre la sua firma nell’album “Safari” di Jovanotti.
Anche se è nato in Illinois (2 gennaio 1931), le origini di Frank Marocco sono nel nostro paese: il padre è di Caserta, mentre la madre emiliana. Incomincia a studiare musica all’età di sette anni con il maestro George Stefani, che lo incoraggerà verso nuovi orizzonti musicali oltre a quelli classici, e rimarrà al suo fianco come insegnante e mentore per quasi 10 anni. A 17 anni Marocco inizia le sue performance in pubblico suonando con la Chicago Pops Orchestra; in seguito forma un trio con cui suona viaggiando tutta l’America e, successivamente, si esibisce a Las Vegas e Palm Spring, fino al successo hollywoodiano.
Negli Stati Uniti è stato nominato per otto volte di seguito come “Most Valuable Player” dalla National Academy of Arts and Sciences, conseguendo l'ambito titolo due volte. Nel corso della sua carriera ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui il “Golden Reed” e il “Lifetime Achievement Award”.
Ha suonato con moltissimi grandi musicisti tra cui Ray Brown, Jeff Hamilton, Zoot Sims, Joe Pass, Joey Baron, Herb Ellis, Ray Pizzi, Ivor Malherbe, Carlo Atti, Sam Most, Gian-Carlo Bianchetti, Jacob Fisher, Pekka Sarmanto, Martin Classen, Andy Martin, Tuomo Dahlblom, Ric Todd, Harold Jones, Gerry Gibbs, Mikko Hassinen, Conti Candoli, Philippe Cornaz, John Patitucci, Mats Vinding, Mogens Baekgaard Andersen, Marcel Papaux, Aage Tanggaard, Ron Feuer, Richard Galliano, Peter Erskine, Klaus Paier, Renzo Ruggieri, Massimo Tagliata, Pete Christlieb, Larry Koonse, Simone Zanchini, Andy Simpkins, Bob Shepard, Frank Rossolino, Jim Hall, Abraham Laboriel, Grant Geissman, Luis Conte and Stix Hooper.
L'ultimo suo album "Ballads", è stato prodotto in Italia e pubblicato il 28 settembre  2011. L'italia è sempre stato un Paese molto amato da Marocco e non solo per le sue origini. Ha infatti continuamente collaborato con nostri musicisti tra cui il fisarmonicista Simone Zanchini col quale ha anche inciso in suo l'album "Be-bop buffet".

Nessun commento:

Posta un commento